Anima, Colombi entra nel board

A
A
A

Colombi, 47 anni, è attualmente in staff al ceo del gruppo Poste Italiane, dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile IR di Terna dal 2007 al 2017,

Chiara Merico di Chiara Merico11 luglio 2017 | 08:51

L’INGRESSO – Nuovo ingresso nel cda di Anima Holding: ieri è stato cooptato nel board Antonio Colombi, in sostituzione di Luigi Ferraris. Colombi, 47 anni, è attualmente in staff al ceo del gruppo Poste Italiane, dopo aver ricoperto il ruolo di responsabile IR di Terna dal 2007 al 2017, e vanta un’esperienza pluriennale nel settore dell’asset management come analista finanziario e gestore di fondi azionari.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima, bene trend di raccolta malgrado riassetto distributivo

Anima, i Pir trainano la raccolta ad agosto

Anima conquista Aletti Gestielle

Anima, offerta in vista per Aletti Gestielle

Anima, nel primo semestre corre la raccolta

Anima-Aletti Gestielle, prove tecniche di terzo polo

Anima, più raccolta con il retail

Fondi, nasce un gigante italiano

Pir a tutto tondo, Widiba e Anima ne parlano a Milano

Poste Italiane stacca il dividendo, resta sotto i riflettori

I Pir spingono la raccolta di Anima

Anima, raccolta in ripresa anche ad aprile

Anima, Melzi d’Eril nominato direttore generale

Anche Mps punta sui Pir, con un fondo di Anima

Anima in testa nella Pir selection di Banca Imi

SdR 17, Gatti (Anima): “Il valore del brand nel risparmio gestito”

Anima, raccolta di marzo a 267 milioni

Anima, analisti positivi dopo il riassetto

Anima ridisegna l’assetto organizzativo

Anima, la raccolta cresce ancora nel 2016

Anima prende Di Naro da Esperia

Anima, risultati a due facce

Giverso (Anima): “Dall’e-learning ai nuovi spazi: ecco le novità di Accademia Anima”

Aletti Gestielle, salgono le chance di una vendita ad Anima

Anima, nozze in vista con Aletti?

Pir, le strategie delle banche e delle reti

Anima, frena la raccolta ma crescono le masse

Sul mercato il primo Pir italiano

Pir, le società di gestione pronte a lanciarli

Ferrari (Mediobanca): “Ipotesi fusione per Anima”

Anima, la produzione cala di 140 milioni

Poste Italiane incassa la sconfitta e rilancia sul gestito

Poste-Anima-Cdp, insieme anche senza Pioneer

Ti può anche interessare

Bnp Paribas Ip: ancora possibili fiammate di volatilità sui mercati azionari

La volatilità sulle piazze finanziarie potrebbe salire ancora, spiega Joost van Leenders, chief eco ...

Amundi: Jobs Act, verso un nuovo referendum in Italia?

Secondo la società è probabile che non si tenga il referendum sul Jobs Act di Renzi, mentre sembra ...

WisdomTree: gas naturale, boom produttivo ma restano i limiti infrastrutturali

timori circa l’eccesso di offerta globale continuano a pesare sui prezzi del gas naturale nel brev ...