Gestori nel mirino, la Consob “multa” Amundi sgr

A
A
A

L’autorità ha sancito l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti di esponenti aziendali della sgr e, in qualità di responsabile in solido, della società stessa.

di Redazione29 agosto 2014 | 06:00

“MULTA” PER 37MILA EURO – Non avrebbe agito con diligenza, correttezza e trasparenza nell’interesse dei partecipanti ai fondi. Così, Amundi sgr è stata “multata” dalla Consob. L’autorità ha infatti sancito l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie per complessivi 37mila euro nei confronti di esponenti aziendali di Amundi sgr e, in qualità di responsabile in solido, della società stessa. È quanto riporta la delibera 18917, pubblicata sul bollettino della vigilanza. La decisione è arrivata in seguito alle note con le quali la Banca d’Italia ha trasmesso il resoconto degli accertamenti ispettivi condotti presso Amundi sgr dal 12 marzo all’8 giugno 2012.

LE VIOLAZIONI CONTESTATE
– Le contestazioni si riferiscono al periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012, durante il quale sarebbe stato violato quanto sancito dall’articolo 40, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 58/1998 – secondo cui appunto “le società di gestione del risparmio devono operare con diligenza, correttezza e trasparenza nell’interesse dei partecipanti ai fondi” – in combinato disposto con l’articolo 65 della delibera Consob 16190 del 2007 (“Regolamento Intermediari”). La violazione è stata contestata ai manager di quel periodo e ad Amundi sgr, in qualità di responsabile in solido.

LE SANZIONI
– Questa l’entità delle sanzioni (come si apprende sempre dalla delibera, ad Amundi sgr è ingiunto il pagamento dell’importo complessivo di 37.000 euro come somma delle sanzioni sotto indicate, con obbligo di regresso nei confronti degli autori delle violazioni):

  • Jerfel Fathi, in qualità di presidente del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Ariberto Eugenio Fassati, vice presidente del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Michel Stephane Joseph Pelosoff, in qualità di amministratore delegato e direttore generale in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 6.000 euro
  • Pascal Blanqué, membro del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Giovanni Carenini, membro del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 4.000 euro
  • Paul Henry De La Porte Du Theil, membro del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Maria Palma Liguori, membro del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Giampiero Maioli, membro del consiglio di amministrazione in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Giuseppe Deiure, presidente del collegio sindacale in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 2 maggio 2012: 3.000 euro
  • Bruno Rinaldi, componente effettivo e, successivamente, presidente del collegio sindacale in carica nel periodo compreso, rispettivamente, tra il primo gennaio 2011 e il 2 maggio 2012 e tra il 2 maggio 2012 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro
  • Filippo Di Carpegna Brivio, componente effettivo del collegio sindacale in carica nel periodo compreso tra il primo gennaio 2011 e il 31 maggio 2012: 3.000 euro

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco AM dà il cambio ad Amundi sui CoreSeries

Amundi, Pottier a capo degli investimenti responsabili

Amundi Sgr si rafforza con Garofalo

Amundi affida gli emergenti a Syzdykov

La forza di Amundi

Amundi, volano raccolta e utili

Dopo i Pir tocca agli Eltif

Modello Amundi per l’asset management di Intesa

Sandrini (Amundi): “Le nostre soluzioni Income”

Non solo Pir, Amundi punta sugli Eltif

Il Pir nel target di Amundi

Amundi: sui mercati incombe la minaccia protezionistica

Matti sale in Amundi

Amundi, la prova (obbligazionaria) del 9

Amundi, una nomina negli investimenti

Sandrini (Amundi Sgr): “Investire con le soluzioni Income”

Goldman Sachs e Amundi, stretta di mano per gli investimenti

Amundi Etf, 2017 memorabile e 2018 con vista retail

Fondi comuni, Intesa Sanpaolo campione 2017

Amundi lancia il primo Etf azionario europeo long/short market neutral

Amundi: Italia, ritorno alla crescita (con riserva)

Assogestioni, Ubi Banca scatta in testa a ottobre

Amundi lancia Cbus, fondo sul magazzino delle imprese agroalimentari

Asset management, BlackRock sulla vetta d’Europa

I primi nove mesi sorridono ad Amundi

Amundi sceglie Palladio per il primo deal italiano

Amundi lancia un Etf Pir compliant

Amundi, il retail spinge la raccolta del semestre, utili a quota 308 milioni

La squadra di Amundi in Italia

Classifiche Bluerating: Amundi in testa tra i fondi a Ritorno Assoluto – Arbitrage Strategy

Pictet Alternative Advisors prende Merz da Amundi

Tutti gli uomini (e le donne) della nuova Amundi

Partenza boom per i Pir di Amundi

Ti può anche interessare

Nuovo polo di gestione per Bnp Paribas Am

Con la creazione di MAQS - Multi-Actifs, Quantitatif et Solutions, la società punta a perseguire il ...

Morgan Stanley IM: Panta rei, dal cambiamento del clima d’investimento al cambiamento dirompente

La capacità di adattarsi al cambiamento nei mercati finanziari è una componente essenziale della n ...

Polizze Vita, così cambieranno le regole

Con la direttiva europea Idd, tutte le polizze finanziarie verranno sottoposte alla vigilanza Consob ...