ColumbiaThreadneedle: una sfida globale insieme

A
A
A

La società americana al via con un logo nuovo: potenziata l’offerta d’investimento.

di Elisa Zeri9 aprile 2015 | 06:46

Oggi gli investitori richiedono una capacità d’investimento globale per far fronte alle molteplici sfide a livello mondiale. Threadneedle Investments ha annunciato il rebranding della società in ColumbiaThreadneedle Investments il 30 marzo scorso. Il nuovo logo e una nuova identità visuale, insieme al nuovo brand, focalizzano l’attenzione sui clienti: Your success. Our priority. Come prannunciato in gennaio, il nuovo brand identifica le capacità globali e le risorse di Threadneedle Investments e della affiliata statunitense Columbia Management, offrendo ai clienti il meglio delle due società e posizionando il gruppo per una maggiore crescita globale. Columbia Management ha 361 miliardi di dollari di asset in gestione ed è l’11esimo gestore in fondi degli Stati Uniti mentre Threadneedle Investments gestisce 148,2 miliardi di dollari e si posiziona al decimo posto fra i fund manager britannici. Tutto considerato, ColumbiaThreadneedle Investments gestisce oltre 500 miliardi di dollari fra mercati azionari sviluppati ed emergenti, reddito fisso, soluzioni multi-asset e alternativi. ColumbiaThreadneedle Investments è detenuta da Ameriprise Financial e si posiziona fra le prime 30 società di gestione del risparmio globali. A raccontare a BLUERATING le prospettive di investimento sull’anno in corso è il Country Head Italia, Alessandro Aspesi (nella foto).

Qual è il vostro outlook sui mercati azionari?

Siamo ottimisti su tutte le principali regioni, con l’eccezione degli Stati Uniti, dove abbiamo una ponderazione neutrale nel nostro modello di asset allocation, e dei mercati emergenti, che continuiamo a sottopesare. A nostro giudizio, gli Stati Uniti rimangono comunque l’economia sviluppata più vigorosa al mondo nonché sede di una serie di leader globali in vari settori con un ottimo potenziale di crescita, quali per esempio l’immunologia.

Qual è, nel dettaglio, la vostra visione sui mercati emergenti?
Le azioni sono negoziate a uno sconto significativo rispetto ai mercati sviluppati. Ci sono buone opportunità nei Paesi che beneficiano del calo dei prezzi del petrolio e in cui i rispettivi governi si sono impegnati ad attuare riforme favorevoli alle imprese. Purtroppo i mercati emergenti esportatori di materie prime, come il Brasile, restano sotto pressione. Analogamente, le basse quotazioni petrolifere rappresentano un grattacapo per diversi esportatori di greggio, con ricadute negative per le loro valute. In Asia, Giappone escluso, le valutazioni sono interessanti rispetto ad altri mercati e proprio in Giappone prevediamo che il deprezzamento dello yen favorirà in maniera significativa gli utili societari quest’anno.

E ora veniamo agli obbligazionari.
Osserviamo un crescente divario tra Stati Uniti e Regno Unito da una parte, dove i rendimenti dovrebbero muoversi al rialzo, e l’Europa dall’altra, dove il 9 marzo la Bce ha iniziato a intervenire nei mercati secondari. Per i precedenti episodi di quantitative easing ha trovato applicazione il motto “buy the rumor, sell the fact” (compra sulle indiscrezioni, vendi sui fatti, n.d.r.) relativamente ai mercati dei tassi, ma per l’Europa riteniamo che l’entità degli acquisti della Bce sarà positiva per i mercati fin da adesso. Un effetto secondario della politica della Bce è che molti emittenti societari non euro si stanno orientando sui mercati obbligazionari europei in ragione della disponibilità di finanziamento a costi estremamente bassi.

Quali sono le strategie che privilegiate per il 2015?
Per gli investitori privati privilegiamo strategie d’investimento ad amplia delega che permettano ai gestori di controllare il rischio e la volatilità di portafoglio. I mercati azionari e obbligazionari registrano valutazioni vicine ai massimi storici e occorre anticipare futuri cambi di scenario. Threadneedle (Lux) – Global Asset Allocation Fund offre la possibilità di spaziare fra mercati azionari, obbligazionari, commodities e ritorno assoluto per gestire al meglio una crescita stabile nel lungo periodo. Threadneedle (Lux) – Multi Asset Income Fund si focalizza su una strategia orientata ai dividendi con un obiettivo di cedola del 5% annuo senza intaccare il capitale investito, una soluzione sicuramente interessante per i clienti affezionati ai flussi cedolari passati offerti dai titoli governativi. La clientela istituzionale si concentra invece sulle nostre strategie azionarie globali e regionali fra le quali spicca Threadneedle European Select Fund, fondo azionario europeo di forti convinzioni, concentrato e basato sulle aziende con forte potere sul prezzo. Fra le nostre priorità rientrano inoltre le strategie a ritorno assoluto Equity Long Short come Threadneedle UK Absolute Alpha Fund e Threadneedle (Lux) – American Absolute Alpha. La possibilità infatti di partecipare a futuri rialzi azionari non può non considerare maggiori volatilità future.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Aspesi (Columbia Threadneedle): “ La tecnologia come passione”

Bhandari (Columbia Threadneedle): “Favorite le azioni europee”

Janvier (Columbia Threadneedle): “Le politiche di Trump favoriranno l’economia”

SdR 17, Aspesi (Columbia Threadneedle): “Così selezioniamo i titoli”

Columbia Threadneedle: sottopeso sull’azionario Usa

Burgess (Columbia Threadneedle): “E’ tempo di valorizzare le donne nel nostro settore”

Il Threadneedle American Smaller Companies supera il miliardo di dollari

Columbia Threadneedle: 2017, come investire in un contesto di incertezza politica

Columbia Threadneedle prende Scrimgeour da M&G

Il tris vincente sui mercati

BLUERATING in edicola: Tris Vincente

Columbia Threadneedle: un mondo troppo compiacente nei confronti dell’inflazione?

Columbia Threadneedle, conto alla rovescia per il roadshow

Columbia Threadneedle: cosa succede sui mercati se vince Trump

Columbia Threadneedle annuncia il roadshow “Scatta con la cedola”

Columbia Threadneedle, incrementiamo l’esposizione alle materie prime

Aberdeen strappa Fleming a Columbia-Threadneedle

Columbia Threadneedle: “La Fed alzerà i tassi di 25 punti base”

Columbia Threadneedle miglior gruppo in Uk

PHOTOGALLERY – Uno sguardo dentro i nuovi uffici di Columbia Threadneedle a Londra

Aspesi, grazie all’unione con Columbia la nostra offerta è ancora più internazionale

Threadneedle, doppio appuntamento a Milano e Torino

Burgess (Columbia Threadneedle): portare il credito dove deve andare

Columbia Threadneedle, il caso Grecia rappresenta il fallimento della democrazia

Columbia Threadneedle cresce in Italia con un ex Bnp Paribas IP

Columbia Threadneedle Investments: la chiave del successo sta nella selezione

Columbia Threadneedle cresce in Italia con un ex Allianz

Fondi, new entry nel team di Columbia Threadneedle

L’Inghilterra porta bene a Columbia Threadneedle

Columbia Threadneedle Investments: cosa si nasconde dietro il rischio geopolitico

Columbia Threadneedle Investments, 10 motivi per amare l’azionario a dividendo

Addio Threadneedle, arriva Columbia Threadneedle

Fondi, Threadneedle cambia brand con la Columbia

Ti può anche interessare

Da Ubi Banca e Ubi Pramerica un fondo per aiutare le famiglie dei malati

UBI Pramerica Bilanciato Etico si pone l'obiettivo di sostenere il progetto dell’Associazione CasA ...

M&G punta sugli emergenti con due prodotti

Il primo prodotto è focalizzato sul debito in valuta forte e il secondo sulle opportunità di gener ...

Anima, i Pir trainano la raccolta ad agosto

La raccolta netta del gruppo Anima nel mese di agosto 2017 è stata positiva per circa 115 milioni d ...