Degroof Petercam Am punta sulla finanza sostenibile

A
A
A

Il fondo sulle obbligazioni corporate societarie europee Investment Grade ora ha il nuovo nome DPAM L Bonds EUR Quality Sustainable.

Chiara Merico di Chiara Merico27 settembre 2017 | 11:28

LA STRATEGIA – Degroof Petercam Asset Management (DPAM), società di gestione del risparmio di Bank Degroof Petercam con oltre 50 miliardi di euro in gestione e dal 2002 pioniere negli investimenti responsabili, rafforza ulteriormente il suo impegno nell’universo della finanza sostenibile confermando la validità dell’applicazione dei filtri di sostenibilità e dell’analisi ESG alla sua strategia sulle obbligazioni corporate societarie europee Investment Grade, introdotti nel maggio 2015. Il fondo, che ora ha il nuovo nome DPAM L Bonds EUR Quality Sustainable, è attivo da 20 anni e ha un patrimonio in gestione di 885 milioni di euro investiti in obbligazioni societarie con alto merito creditizio (rating minimo BBB-/Baa3 nei rating di S&P/Moody’s) e denominate in EUR. Negli ultimi due anni il fondo ha perseguito con decisione l’obiettivo di rafforzare l’approccio qualitativo ESG.

CRITERI DI SELEZIONE – La filosofia del fondo è quella di investire esclusivamente in società con un collaudato track-record e che hanno mostrato progressi in materia di politica ambientale, sociale e di governance (ESG). Per essere incluse nell’universo di investimento del fondo le società devono rispettare i 10 principi del Global Compact delle Nazioni Unite e non essere coinvolte in “gravi” controversie su tematiche relative al rispetto dei diritti umani, alla tutela del lavoro e dell’ambiente, e alla lotta alla corruzione. Vengono inoltre escluse le società attive in settori controversi (armamenti, pornografia, tabacco e gioco d’azzardo) e quelle che si trovano nel peggiore 10% della classifica ESG del proprio settore merceologico, stilata secondo criteri definiti da agenzie specializzate (approccio best-in-class). Il riconoscimento SRI formale del fondo arriva nel momento in cui Degroof Petercam AM ha ottenuto il rating A+, il più alto di tutti, per il rispetto e la promozione dei Principi di Investimento Responsabile delle Nazioni Unite (UN PRI). I sei principi, sottoscritti da Degroof Petercam AM nel 2011, mirano a sostenere le migliori pratiche (best practices) per incoraggiare l’adozione dei criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) e favorire un’industria finanziaria più sostenibile che pensi maggiormente al lungo periodo. Alessandro Fonzi, cfa, country head Italy e deputy head institutional sales international di Degroof Petercam AM, ha commentato: “L’aver aggiunto l’aggettivo ‘sustainable’ al nome del fondo dopo oltre due anni che già lo è rappresenta un’ulteriore conferma del nostro impegno come investitore responsabile, attento a classi di attivi e settori specifici che, anche grazie all’integrazione di criteri ESG e di filtri SRI nei processi di investimento, presentano un miglior rendimento corretto per il rischio e vantaggi sia in termini di protezione del portafoglio, sia di una maggiore decorrelazione rispetto ai principali indici e fondi della stessa categoria non sostenibili”. Il fondo DPAM L Bonds EUR Quality Sustainable va ad ampliare la gamma di fondi sostenibili della società di gestione del risparmio belga registrate per il collocamento in Italia, che comprende strategie sia obbligazionarie che azionarie con una storia consolidata.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Degroof Petercam Am: “Dove investire nel 2018”

Degroof Petercam Am rafforza il team italiano con Tosi

Degroof Petercam Am si rafforza con Vander Elst

Ti può anche interessare

Anima, arrivano il nuovo amministratore e la delega per l’aumento di capitale

Anima Holding ha organizzato il 15 dicembre 2017 l’assemblea dei soci finalizzata a deliberare su ...

Allianz GI, al via l’accordo di distribuzione con Sol&Fin Sim

Attraverso la rete di consulenti finanziari di Sol&Fin Sim, i risparmiatori italiani avranno acc ...

Maione (Investec AM): “Pir? No grazie”

Investec Asset Management ha siglato un accordo di distribuzione con FinecoBank, che prevede il coll ...