Schroders: parola d’ordine sostenibilità

A
A
A

Dalla ricerca annuale Schroders Global Investor Study 2017, condotta su oltre 22.000 investitori di 30 Paesi, emerge che per il 78% dei partecipanti globali e il 72% del campione italiano investire in modo sostenibile è più rilevante di quanto non fosse 5 anni fa.

Chiara Merico di Chiara Merico29 settembre 2017 | 08:40

PAROLA D’ORDINE – Investire all’insegna della sostenibilità è una parola d’ordine che sta guadagnando sempre più slancio a livello globale. I dati raccolti da Schroders con la ricerca annuale Schroders Global Investor Study 2017, condotta su oltre 22.000 investitori di 30 Paesi, evidenziano come l’importanza attribuita agli investimenti responsabili sia in netto aumento: per il 78% dei partecipanti globali e per il 72% del campione italiano, oggi investire in modo sostenibile è più rilevante di quanto non fosse 5 anni fa. In particolare, a livello globale, il 32% (27% in Italia) lo considera significativamente più importante, mentre il 46% (44% in Italia) ritiene che sia diventato in un certo qual modo più importante. Non a caso, dal 2012 ad oggi, il 64% degli investitori ha incrementato il capitale allocato in fondi di investimento sostenibili, tendenza che interessa anche il 55% degli investitori italiani.

CAPIRNE DI PIU’ – A dimostrare il crescente interesse per l’argomento è anche il fatto che gli investitori globali nutrono il desiderio di capirne di più in materia di sostenibilità. Gli investimenti responsabili si piazzano infatti al primo posto tra gli argomenti di cui vorrebbero approfondire la conoscenza, insieme ai costi di investimento e all’efficienza fiscale, battendo invece tematiche come le asset class e l’effetto dell’interesse composto (compounding effect). Questo perché i risparmiatori vedono negli investimenti sostenibili un modo per indirizzare non solo il cambiamento sociale e ambientale, ma anche per generare profitti. Alla domanda se si investe, o si vorrebbe investire, in fondi sostenibili per il loro impatto positivo o per i profitti potenziali, la risposta media a livello globale, considerando tutte le tipologie di fondi, ha mostrato che l’impatto positivo influisce maggiormente nelle scelte di investimento rispetto al profitto (38% vs 32%). Entrambi questi fini rappresentano risultati auspicati da chi investe in fondi sostenibili, ma le ripercussioni positive a livello sociale, ambientale e di governance sono particolarmente motivanti quando si tratta di fondi focalizzati su diritti umani, povertà e benessere sociale (46% per l’impatto positivo vs 25% per la profittabilità), tecnologie green (43% vs 31%), fondi che evitano società che si occupano di petrolio, gas e carbone (37% vs 31%) e fondi impegnati a favorire il multiculturalismo (34% vs 32%).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Città globali, Los Angeles premiata da Schroders

ConsulenTia18/Camisa (Schroders): “Investire cavalcando i trend demografici”

Banca Patrimoni Sella, perfezionato l’accordo con Schroders

Eventi: alla scoperta delle città globali con lo Schroders City Tour

Schroders: 2018, non essere sostenibili sarà sempre più insostenibile

Schroders: commodity, dollaro e inflazione giocano a favore nel 2018

I rimpianti dei pensionati italiani secondo Schroders

Montrucchio (Schroders): “Perché i cf hanno bisogno dei portafogli multi-asset”

Schroders: “Come prepararsi al rialzo dei tassi”

Schroders: per gli italiani la priorità è investire

Fondi, i migliori del mese scorso

Schroders mette i mercati emergenti sotto i riflettori

Fondi, il grande ritorno di Trabattoni

Schroders prende Prideaux da BlackRock

Schroders: ecco la “Goldilocks economy”, la ripresa c’è ma senza slancio

Campionato 2017, Schroders prepara il girone di ritorno

Schroders, volano utili e patrimonio

Tenani (Schroders): “Pir? Nessuna bolla, multipli interessanti”

Il fondo Schroder ISF Italian Equity diventa Pir compliant

Schroders punta sui paperoni americani

Schroders, il brand prende vita

BLUERATING in edicola: Il brand prende vita

Schroders prende Imhof da Ubs Wm

Schroders fa shopping nel private equity

Schroders prende Adveq

SdR 17, Tenani (Schroders): “In arrivo i nostri Pir”

Schroders: Uk, inflazione più alta delle attese, ma per ora la BoE resterà ferma

Schroders: Olanda al voto, cosa accadrà in Europa?

Blueindex: Raiffeisen continua a piacere agli analisti di Societe Generale

Schroders, crescono le masse e gli utili

Schroders rafforza il Multi asset con Paine

ConsulenTia 17/Barindelli (Schroders): “Le opportunità dei prodotti alternativi”

Marsi (Schroders Italy Sim): “Ecco dove puntare nei prossimi mesi”

Ti può anche interessare

Marion (UBP): “Come affrontare le politiche monetarie sempre più restrittive”

Il senior investment specialist di Union Bancaire Privée indica le strategie alternative possib i ...

Credit Suisse, ecco i due fondi che guardano al futuro

Due fondi che guardano al futuro per Credit Suisse Asset Management. Simili nell’approccio all’i ...

Frame AM: come catturare i segnali dell’ultimo colpo di coda dei mercati

Lo spiega Il Punto mensile, aggiornamento di asset allocation a cura di Michele De Michelis, respons ...