Fidelity, Schinaia alla guida dell’Italia

A
A
A

La società di gestione sceglie come country head un manager che ha già lavorato a lungo nel gruppo, oltre che in Credit Agricole AM e in Morgan Stanley.

Andrea Telara di Andrea Telara2 ottobre 2017 | 11:40

Cosmo Schinaia (nella foto) è il nuovo country head di Fidelity International per l’Italia. Schinaia si occuperà di sovrintendere alle attività commerciali, marketing e di supporto alla clientela nel mercato italiano, rispondendo direttamente a Christophe Gloser, head of Wholesale per l’Europa continentale.

Schinaia, 43 anni, pugliese, aveva già lavorato in Fidelity International dal 2010 al 2015, ricoprendo il ruolo di head of Institutional, e può vantare una carriera consolidata nel campo dell’asset management. Fino ad ora ha ricoperto la carica di executive director Wholesale and Institutional in Morgan Stanley e precedentemente ha ricoperto ruoli dirigenziali in Credit Agricole Asset Management e nel Gruppo Generali.

“Il mercato italiano è una storia di grande successo per Fidelity International”, ha commentato Gloser. “La costante crescita della quota di mercato e del patrimonio gestito, più che triplicato negli ultimi 10 anni, è andata di pari passo con la crescente soddisfazione dei nostri clienti, grazie all’impegno profuso per aiutarli a costruire un futuro migliore. Cosmo Schinaia ha contribuito a raggiungere questi risultati in passato e sono certo che la filiale italiana di Fidelity trarrà beneficio dalla sua esperienza per conseguire successi sempre maggiori”.

“Sono molto lieto di essere tornato in Fidelity”, ha dichiarato Schinaia “ho sempre ritenuto che fosse una delle società migliori per attenzione al cliente, gamma di soluzioni e capacità innovativa. Sono ansioso di collaborare con questo team di professionisti eccezionali e con i nostri partner”. La filiale italiana di Fidelity International è stata inaugurata nel 2000 e attualmente conta un organico di 25 professionisti, con un patrimonio gestito pari a 21,7 miliardi di euro (fonte: Assogestioni al 30/06/2017).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn4Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Citywire, ecco i nomi dei gestori più bravi con i Mixed Asset Conservative

Citywire svela nomi e cognomi dei fund manager che si sono distinti nella gestione di fondi che inve ...

Allianz GI: nella disruption generale, la gestione attiva è fondamentale

I gestori di Allianz Global Investors mettono a fuoco tre tipi di disruption: tecnologica, politica ...

Tutti gli uomini (e le donne) della nuova Amundi

In vista dell’acquisizione definitiva di Pioneer, il gruppo francese ha risistemato le poltrone. ...