Fondi, il disastro di Standard Life Aberdeen

A
A
A

Il merger non salva l’asset manager colpito da riscatti per 10 miliardi di dollari.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino30 ottobre 2017 | 08:39

Dieci miliardi di dollari: a tanto ammontano i riscatti che quest’anno hanno colpito Standard Life Aberdeen, il nuovo asset manager nato dalla fusione perfezionata nell’agosto scorso scorso tra Standard Life, guidata da Keith Sloach e Aberdeen Asset Management guidata da Martin Gilbert.

Con tali deflussi il gruppo si conferma il peggiore tra i giganti mondiali basati in Europa del risparmio gestito secondo i dati elaborati da Morningstar, mentre ancora peggio hanno fatto nei primi nove mesi di quest’anno gli americani Franklin Templeton, Goldman Sachs e Harbor.

La fusione del controvalore di 11 miliardi di sterline doveva basarsi anche sul taglio di 800 addetti dei due gruppi per ottenere i previsti 200 milioni di sterline di minori costi tre anni dopo il completamento del merger.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Il mercato premia le imprese sostenibili

Lo rivela uno studio realizzato da Banor Sim e dalla School of Management del Politecnico di Milano, ...

Mirabaud Am riposiziona la sua strategia azionaria UK

Il Mirabaud - Equities UK High Alpha sarà gestito dal lead manager Jeremy Hewlett e dal responsabi ...

Bnp Paribas Am: le condizioni economiche ideali continuano a sostenere gli attivi rischiosi

Nella settimana i mercati europei ed emergenti hanno messo a segno performance superiori a quelli de ...