David (Candriam): “Puntiamo sull’high yield con il nuovo fondo Sri”

A
A
A

Il Candriam SRI Bond Global High Yield che combina un approccio “long only” nel mercato globale ad alto rendimento con l’analisi SRI di Candriam.

Chiara Merico di Chiara Merico14 novembre 2017 | 12:23

Candriam Investors Group, gestore patrimoniale paneuropeo multi-specialista di proprietà di New York Life Investment Management e con 111 miliardi di euro di AuM, ha lanciato un nuovo fondo: il Candriam SRI Bond Global High Yield che combina un approccio “long only” nel mercato globale ad alto rendimento con l’analisi SRI di Candriam. La strategia consente di accedere a un’asset class interessante, limitando al contempo l’esposizione su emittenti che hanno modelli di crescita non sostenibili e una scarsa considerazione dei valori sociali o ambientali.  Matthieu David, head of Italian branch di Candriam Investors Group (nella foto), illustra in esclusiva a Bluerating.com le caratteristiche del nuovo prodotto.

Quali sono le caratteristiche del fondo e l’approccio di investimento?

La strategia che è il motore del nuovo fondo Candriam SRI Bond Global High Yield poggia su due delle maggiori competenze gestionali presenti in Candriam da oltre venti anni ovvero la gestione attiva delle emissioni obbligazionarie ad alto rendimento e l’integrazione dei criteri ESG (Environment, Social, Governance) con l’analisi finanziaria tradizionale.

In che modo i gestori selezionano gli emittenti?

Il processo di selezione si fonda sulle convinzioni del team di gestione e segue un approccio di tipo “bottom-up” fondamentale. Esso viene integrato con il nostro approccio “Best in class”, che individua su base settoriale le aziende maggiormente virtuose relativamente all’integrazione dei criteri ESG, all’applicazione delle principali convenzioni internazionali (“Norm-based”) e che non svolgano la loro missione nell’ambito delle attività controverse. E’ il mix di questi due approcci che rappresenta la vera fonte di valore per l’investitore.

Quali caratteristiche rendono l’asset class particolarmente interessante nell’attuale contesto di mercato?

I titoli facenti parte del cosiddetto universo “High Yield” presentano un tasso di default storicamente basso, offrendo contemporaneamente un rendimento atteso attraente nell’ambito degli investimenti obbligazionari. Inoltre, è importante sapere che le emissioni obbligazionarie ad alto rendimento presentano una bassa esposizione alle conseguenze di un rialzo dei tassi d’interesse. Per giunta, le medesime emissioni replicano in parte l’andamento dei mercati azionari che offrono per ora le migliori prospettive di apprezzamento. L’utilizzo, poi, di criteri Esg consente agli investitori di accedere a questa asset class con un approccio più prudente: privilegiare le società che abbracciano non solo le opportunità finanziarie, ma anche le sfide e le opportunità legate alla sostenibilità offre, infatti, maggiori probabilità di generare rendimenti finanziari attenuando e diversificando i rischi di ribasso

Quanto è importante per gli investitori italiani la sostenibilità e in che modo Candriam punta su questo aspetto?

Numerosi studi ormai hanno cristallizzato l’interesse crescente rivolto dalla platea degli investitori verso gli investimenti sostenibili e responsabili, che raggiungono il duplice obiettivo di determinare un impatto ambientale e sociale positivo e di consegnare all’investitore un rendimento corretto per il rischio più vantaggioso rispetto agli investimenti tradizionali.

Quali expertise gestionali di Candriam sono state fino a oggi maggiormente apprezzate dagli investitori italiani?

Nel 2016 gli investitori italiani avevano particolarmente apprezzato le soluzioni innovative di Candriam in campo obbligazionario, facendo confluire i maggiori flussi sulle strategie Credit Opportunities, Euro Short Term, Emerging Markets e Total Return. Nel corso del 2017, la crescente consapevolezza che il rally trentennale del mercato obbligazionario si è definitivamente concluso ha portato a un crescente interesse anche su altre strategie innovative di Candriam, in campo sia obbligazionario che azionario. Sul primo fronte è stata confermata l’attenzione verso le nostre soluzioni absolute return, altamente diversificate e dinamiche. Sul secondo, invece, penso alle strategie tematiche di Candriam, che consentono agli investitori di capitalizzare le tendenze socio-economiche a lungo termine e che si sono ulteriormente ampliate nel corso dell’anno. Alle strategie specializzate in demografia, biotecnologia e robotica, infatti, si è aggiunta la strategia Long Short Digital Equity, che permette di investire in società che sfruttano l’evoluzione digitale dell’economia, capitalizzando le potenzialità di crescita delle imprese innovative e vendendo allo scoperto quelle non al passo con i tempi.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

ITForum Milano / David (Candriam): tante opportunità commerciali

Candriam strappa un manager a Franklin Templeton

Candriam, primo semestre in crescita

Candriam prende Minichetti da Edmond de Rothschild

Candriam: Cina, una garanzia di stabilità?

Candriam punta sul digitale con un nuovo fondo

Candriam lancia una gamma di strategie sugli Etf

Zeitouni (Candriam): “Così investiamo sui campioni del digitale”

Candriam: Biotech, performance in dirittura d’arrivo

Candriam: gli investimenti sostenibili piacciono sempre più ai cf

David (Candriam): “Ai consulenti piace la finanza sostenibile”

Candriam lancia una strategia sulla robotica

Candriam lancia una nuova strategia su tecnologia e robotica

Candriam, 2016 da record in Italia

Candriam: Fed, dalle parole ai fatti

Candriam, Aum in crescita nel 2016

ConsulenTia17/ David (Candriam): I punti di forza degli investimenti socialmente responsabili

Candriam: riforma fiscale Usa, un rischio per il commercio internazionale

Candriam: ripensare il processo di investimento per far fronte ai nuovi rischi

Classifiche Bluerating: Candriam in testa tra i fondi a ritorno assoluto – long short strategy

Candriam inaugura la sede di New York

Candriam: economia globale in ripresa nonostante le incertezze politiche

Candriam Investors Group, arriva Cesar Zeitouni

Candriam si rafforza con Elias Fahrat

Candriam, ecco i vantaggi delle strategie absolute performance

Candriam: ecco come valutare il premio al rischio europeo

Candriam: l’economia circolare, una sfida dei nostri tempi

Candriam: gli effetti delle presidenziali Usa sul mercato

Candriam, Aum a +2,5 miliardi nel primo semestre

Candriam è negativa sulle banche italiane

Candriam lancia altri due fondi Sri

Per gli investitori è tempo di abbracciare i robot?

Candriam affida la ricerca dei talenti a Nadia Tortel

Ti può anche interessare

Credit Suisse Am lancia il quinto fondo fixed maturity

Il comparto si pone l'obiettivo di offrire un premio a scadenza di circa il 4%, a seconda delle cond ...

Diment (Aberdeen Am): “Rischi e opportunità del debito emergente”

Il responsabile per l’emerging market debt della casa di gestione britannica delinea gli scenari n ...

Un 2016 record per l’industria del risparmio gestito

Il patrimonio dell’industria del risparmio gestito si è attestato a 1.937 miliardi di euro, oltre ...