Mirabaud AM: Usa, nuovi segnali di un’inflazione in ripresa

A
A
A

Per Gero Jung lo scenario prevede quattro aumenti dei tassi d’interesse di 25 punti base da parte della Fed nel 2018.

Chiara Merico di Chiara Merico6 dicembre 2017 | 10:35

DATI OTTIMISTICI – I dati macroeconomici generali rimangono ottimistici, con le domande per i sussidi di disoccupazione ancora scarsi, gli indicatori del sentiment elevati – sia nel settore manifatturiero sia in quello dei servizi – e i numeri dell’inflazione stabili, spiega Gero Jung, chief economist di Mirabaud AM. Per quanto riguarda quest’ultima, le letture sull’inflazione più recenti indicano che la debolezza osservata all’inizio di quest’anno era dovuta a fattori transitori. Ad esempio, l’indice dei prezzi per la spesa per i consumi personali (PCE), se si escludono i prodotti alimentari ed energetici, è aumentato dello 0,2% il mese scorso, il tasso più rapido da gennaio. Questo indice core, il preferito dalla Fed per stimare l’inflazione, pur essendo cresciuto complessivamente solo dell’1,4% rispetto a un anno fa, è aumentato dell’1,9% a/a negli ultimi tre mesi, non lontano dal target del 2% fissato dalla Fed. Inoltre, più ufficiosamente, il beige book della Fed pubblicato di recente fa riferimento a una tendenza al rialzo delle pressioni inflazionistiche, in linea con il nostro scenario che prevede letture dell’inflazione in graduale aumento. Manteniamo il nostro scenario di quattro aumenti dei tassi d’interesse di 25 punti base da parte della Fed nel 2018.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mirabaud Am: obbligazionario, sempre più opportunità sui mercati emergenti

Mirabaud Am punta sugli emergenti con Moreno

Mirabaud AM: inflazione nell’Eurozona resterà sotto controllo

Mirabaud Am riposiziona la sua strategia azionaria UK

Mirabaud Am: Bce cauta in vista di Jackson Hole

Jung (Mirabaud Am): “L’Eurozona crescerà dell’1,9%”

Mirabaud Am sbarca nel private equity

Mirabaud AM: Fed sempre più falco

Mirabaud Am: la Fed valuta un rinvio del rialzo

Mirabaud Am: Fed, due rialzi in vista nel 2017

Mirabaud Am: Bce, non è in vista una riduzione del QE

Mirabaud Am: Fed, sempre più vicino il rialzo a dicembre

Mirabaud AM: Bce, a dicembre probabile un’estensione del QE

Mirabaud Am: Bce, non sono in vista annunci eclatanti

Mirabaud Am: nessuna novità in vista dalla riunione Fed di domani

Mirabaud Am, dalla Fed nessun rialzo dei tassi nel 2016

Mirabaud Am, arriva Paul Waters

Mirabaud Am: Fed, probabile un nuovo rialzo a settembre

Mirabaud Am: l’Eurozona si rafforza

Mirabaud Am, dalla Bce un pacchetto di interventi di peso

Mirabaud Am, i venti contrari sui mercati saranno meno intensi

Mirabaud Am, perché è probabile una nuova stretta della Fed a giugno

Mirabaud Am, in Eurozona probabile estensione del QE

Mirabaud Am lancia un nuovo fondo dedicato a small e mid cap

Eurozona, crescono i dubbi sulla ripresa

Mirabaud AM: Fed, probabile rialzo tassi a dicembre

Mirabaud AM: Draghi pronto a intervenire ancora

Mirabaud AM: Bce, probabile resti ferma giovedì

Mirabaud AM: resta probabile rialzo tassi a settembre della Fed

Mirabaud AM, non ci saranno più svalutazioni dello yuan

Mirabaud AM: Fed, dollaro unico ostacolo al rialzo dei tassi a settembre

Mirabaud AM, il peso debito greco non è sostenibile

Mirabaud AM rafforza il team azionario con un ex DeAWM

Ti può anche interessare

Ubi Pramerica: come intercettare le opportunità sull’obbligazionario statunitense

La curva dei tassi Usa prezza al momento poco più di un rialzo dei tassi all’anno per i prossimi ...

Asset management, in Francia nasce un nuovo polo

Partnership strategica tra La Financière de l’Echiquier e il gruppo Primonial. Nasce una nuova re ...

Consultinvest: gli indici dei mercati finanziari/3

Tra gli aspetti che suscitano sempre lunghe discussioni tra gli investitori c'è la classificazione ...