M&G Investments trasferisce gli asset di quattro fondi in Lussemburgo

A
A
A

Tutti e quattro i fondi sono distribuiti esclusivamente a clienti non residenti nel Regno Unito e il trasferimento è sottoposto all’approvazione degli azionisti.

Chiara Merico di Chiara Merico10 gennaio 2018 | 15:21

IL PROCESSO – M&G Investments avvia il processo di trasferimento degli asset di quattro fondi aperti domiciliati nel Regno Unito a fondi equivalenti sulla propria piattaforma lussemburghese. Tutti e quattro i fondi sono distribuiti esclusivamente a clienti non residenti nel Regno Unito e il trasferimento è sottoposto all’approvazione degli azionisti. I quattro fondi oggetto del trasferimento hanno un valore complessivo di mercato di 10,4 miliardi di euro e sono: M&G European Inflation Linked Corporate Bond Fund, M&G Dynamic Allocation Fund, M&G Income Allocation Fund e M&G Prudent Allocation Fund.  Gli asset dei quattro fondi saranno trasferiti, rispettivamente, nei seguenti fondi: M&G (Lux) European Inflation Linked Corporate Bond Fund, M&G (Lux) Dynamic Allocation Fund, M&G (Lux) Income Allocation Fund e M&G (Lux) Conservative Allocation Fund. La proposta di trasferimento sarà formalizzata agli azionisti dei fondi tramite apposita comunicazione inviata il 10 gennaio. Gli azionisti avranno quattro settimane di tempo per esprimere il proprio voto. I dettagli sull’esito delle votazioni saranno disponibili dopo le Assemblee generali straordinarie del 9 febbraio 2018. In caso di esito favorevole, le operazioni di fusione totale dei quattro fondi sono previste per il 16 marzo 2018. Il lancio delle SICAV M&G (Lux) Dynamic Allocation, M&G (Lux) Income Allocation e M&G (Lux) Conservative Allocation avverrà prima delle votazioni, il 16 gennaio 2018, su richiesta degli investitori, mentre la SICAV M&G (Lux) European Inflation Linked Corporate Bond sarà disponibile una volta completata la fusione. Le quattro SICAV lussemburghesi perseguiranno le stesse identiche strategie degli attuali fondi domiciliati nel Regno Unito e saranno gestite dagli stessi fund manager. La Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) lussemburghese e la Financial Conduct Authority (FCA) britannica hanno entrambe approvato la proposta di M&G. Anne Richards, chief executive di M&G Investments, ha dichiarato: “In seguito al referendum che ha sancito l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, M&G ha adottato una serie di misure precauzionali finalizzate a proteggere gli interessi dei propri investitori internazionali. Tali misure, che vanno dalla creazione di una gamma di SICAV alla costituzione di un soggetto giuridico in Lussemburgo, garantiranno ai nostri clienti internazionali la possibilità di continuare ad accedere alle nostre strategie d’investimento, indipendentemente dagli accordi finali tra il Regno Unito e il resto dell’Europa”.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo Private Banking colloca con successo il fondo Ailis M&G Collection

M&G Live, prosegue il cammino del roadshow 2018

M&G, tutte le date del roadshow

Ti può anche interessare

La forza di Amundi

La Lex column del Financial Times dedica un’analisi ai solidi fondamentali di bilancio dell’asse ...

Mondiali di calcio, vincerà la Germania. Lo dice il gestore

I tedeschi favoriti per la vittoria della competizione, secondo i calcoli di UBS ...

Assogestioni, la raccolta provvisoria 2017 sfiora i 100 miliardi di euro

Comunicati i dati di dicembre della mappa mensile del risparmio gestito ...