Fondi hedge – patrimonio sotto 1 trilione entro il 2009

A
A
A

E’ ufficiale, entro la fine del 2009 il patrimonio globale dei fondi hedge scenderà sotto la soglia di 1 trilione di dollari. A dirlo l’ultima ricerca pubblicata da Morgan Stanley che cita le modeste performance e i riscatti come i due elementi che hanno causato la debacle dei fondi alternativi.

di Marco Mairate28 novembre 2008 | 16:30

Anche George Soros l’aveva previsto: “i fondi alternativi sono ormai una parte integrante del mercato e quindi della bolla finanziaria che ormai è esplosa. I gestori verranno decimati da questa crisi e obbligherà i fondi a tagliare i propri portafogli del 50-75%”.

Secondo le indicazioni della banca d’affari americana, entro la fine del 2009 gli hedge arriveranno a gestire 900 miliardi di dollari rispetto 1,93 trilioni di patrimonio a metà del 2008.

Che l’esodo dagli hedge fosse in atto era una cosa risaputa da tempo ma nessuno si aspettava una flessione così pronunciata, soprattutto per un asset class che negli anni ha sempre saputo dare ottimi risultati agli investitori.

La ricerca spiega che i riscatti per i fondi hedge di Europa e Asia toccheranno il 25-30% delle masse gestite, mentre negli Stati Uniti la flessione delle masse dovrebbe essere intorno al 15-20%.

Questo, insieme ad una ritorno dell’industria  (medio) del -15/22% a metà 2008, porterà l’industria sotto la soglia psicologica di 1 trilione di dollari.

Solo lo scorso mese, secondo i dati forniti da Hedge Fund Research, le masse degli hedge sono scese di 115 miliardi di dollari, pari al 9% delle masse globali (1,56 trilioni di dollari).

Un altro studio, questo volta della società di consulenza Empirical Research Partners, prevede che sommando fondi comuni e alternativi, i riscatti del 2008 sono stati pari a 1 trilione di dollari di cui 650 miliardi imputabili ai soli hedge.

A fianco l’andamento del patrimonio gestito dai fondi hedge dal 1998 al 2007. Fonte:IFSL

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il “cacciatore” di gestori ha solo 34 anni

Fondi alternativi: ripresa, ma non per tutti

Buffett (Berkshire Hathaway): fondi hedge costano troppo per quel che rendono

Blackstone chiude Senfina Advisors

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Petrolio: i 20 dollari al barile improvvisamente sembrano irraggiungibili

Nextam Partners Hedge si conferma tra i migliori

Fondi hedge: Nevsky Capital rimborsa le quote

Asian Managers Selection Fund B arrotonda i guadagni da inizio anno

8a+ Mattehorn apre novembre in rialzo

Azimut Aliseo non sbanda in ottobre

Unifortune Premium Fund prosegue la sua salita regolare

Alkimis Capital C, a luglio splende il sole

Jupiter Asset Management batte le attese

Symphonia Thema sale anche in maggio

Hedgersel A procede con cautela

Ersel Global Investment prosegue la sua corsa

L’Albatross di Unifortune prova a spiccare di nuovo il volo

Global Managers Selection Fund I sale anche in dicembre

Petrolio, fondi hedge ancora negativi

Anche tra i fondi hedge italiani spunta qualche segno positivo

Il petrolio può costar caro ai fondi hedge

Eurizon Weekly Strategy conclude novembre in rialzo

Man Group torna a far parlare di sè

Un settembre da ricordare per P&G Selection

I gestori Usa tagliano le posizioni sul petrolio

Calpers liquida i fondi hedge: sono complessi e costosi

Asian Managers Selection Fund B torna in pari

Finint ha fiuto per i bond

Partita decisiva per Buenos Aires

Man Group fa shopping negli Usa e sale in Borsa

Symphonia Equity Long/short sorride in maggio

Man Group mette il turbo, pronta a far shopping

Ti può anche interessare

Fabrica Sgr prende un trophy asset a Milano

La sgr guidata da Giovanni Maria Benucci avrebbe rilevato, per la cifra di 85 milioni di euro, un pa ...

Castello Sgr prende due portafogli immobiliari da Bnp Paribas Reim

I due portafogli immobiliari, costituiti da asset ad uso misto retail e terziario/direzionale gestit ...

Fondi alternativi: ripresa, ma non per tutti

Dopo un 2016 di sofferenza, il vento è cambiato per l’industria dei fondi alternativi. Il rit ...