L'Oracolo – E così Facebook si veste da banca

A
A
A

Strane visioni dal mondo della finanza. Pare che Facebook bene presto approccerà il mondo creditizio.

di Matteo Chiamenti31 marzo 2009 | 15:15

Che bello Facebook. Chissà quanti di voi, mentre leggono quest’articolo, hanno parallelamente aperta una pagina su questo portale (poco importa essere o meno al lavoro), chattando con l’amico/amica di turno su questioni più o meno rispettabili. Attenzione però, presto tutto questo potrebbe cambiare.

Il fondatore, Mark Zuckerberg, punta dritto alla creazione di una moneta virtuale sul sito (acquistabile con soldi veri), da utilizzare per pagare “Facebook” a fronte delle numerose microtransazioni che avvengono all’interno del proprio mondo. Il progetto, per ora allo studio, dopo essere stato a lungo un “rumor” è stato confermato in questi giorni a San Francisco dal guru del gaming di Facebook, Gareth Davis. Rimangono aperte però fondamentalmente due problematiche: quella tributaria (con che mezzi garantire il pagamento delle imposte sulle transazioni) e quella legata alle commissioni delle carte di credito che per adesso, insieme alla paura di regalare i codici segreti alla criminalità online organizzata, frenano il micro-shopping.

Insomma, sebbene sia ancora oggetto di studio, lo scenario sembra decisamente percorribile. Il che decreterebbe, probabilemente, la fine di un’isola spensierata. Tra foto di amici, gossip vari, gruppi, petizioni e quant’altro, alla fine vincono sempre i soldi. L’importante è che la possibilità di prendere per i fondelli i propri colleghi e amici non diventi a pagamento. Fino a quel momento potremmo ancora dirci soddisfatti dal servizio offerto.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

L’Oracolo – Pensionati e mazzati

L’Oracolo – Parole a vanvera

L’Oracolo – Con la Play ti giochi la carta di credito

L’oracolo – Bel modo di spendere i soldi

L’Oracolo – Zebù, salvami tu

L’Oracolo – Wir, la moneta che non c’è, ma che servirebbe

L’Oracolo – Eredità per tutti

L’Oracolo – Doris di casa Crozza

L’Oracolo – Parte il blog di Vaffanbanka

L’Oracolo – Come portare i soldi in Svizzera

L’Oracolo – Le monete del nuovo millennio

L’Oracolo – Reclamo fatale

L’Oracolo – Jackfly sbarca al cinema

L’Oracolo – Da squattrinati a ricconi

L’Oracolo – Nuova sveglia vi svuota il conto

L’Oracolo – Vendicati del manager

L’Oracolo – Cosa non fa la voglia di soldi

L’Oracolo – Premio “Bunuel”

L’Oracolo – L’Indipendent vale una sterlina

L’Oracolo – Addio Pirella

L’Oracolo – Ragazzo coreano sposa cuscino

L’Oracolo – Studentessa provocante denuncia la prof

L’Oracolo – Lapo Elkann combina disastri nel basket

L’Oracolo – Come ci cambia il business

L’Oracolo – Touch pelle

L’Oracolo – Playstation after tomorrow

L’Oracolo – Vedo la luce

L’Oracolo – Come ti riciclo il regalo

L’Oracolo – Grazie Bancomat!

L’Oracolo – Fare soldi con le donne

L’Oracolo – Abolite la pausa pranzo

L’Oracolo – Una banca di santi

L’Oracolo – Lavoro di nome, volontariato di fatto

Ti può anche interessare

Hsbc: Tucker valuta candidati interni ed esterni per succedere a Gulliver come Ceo

HANCOCK IN CORSA PER GUIDARE HSBC – Peter Hancock, ex boss di American international group (Ai ...

Mediolanum, il tesoro di lady Doris

La moglie del fondatore segna una plusvalenza di 32 milioni sulla sua partecipazione tramite T-Inves ...

Sul mercato il primo Pir italiano

Si chiama Anima Crescita Italia ed è un fondo bilanciato che investe fino al 40% in azioni e per la ...