Fiat-Chrysler, spuntano gli hedge fund

A
A
A

Nuovi rumors sul caso Fiat-Chrysler. Secondo le ultime indiscrezioni potrebbe nascere un fronte del no guidato da fondi hedge e società di private equity. Ma c’è anche chi parla di un annuncio definitivo per le 18 di stasera. Si attende Barack Obama.

di Redazione30 aprile 2009 | 13:04

Mentre l’Unione Europea annuncia nuove regole per il mondo degli hedge fund e del private equity, il mondo “alternativo” torna alla ribalta della cronaca finanziaria per il caso Chrysler. La telenovela che dovrebbe portare all’intesa finale con Fiat e Tesoro USA vede l’ingresso in scena dei fondi hedge e delle società di private equity tuttora creditori privilegiati del gruppo, avendo investito ciascuno non meno di 100 milioni di dollari.

I rumors parlano di un fronte del no composto da Oppenheimer Funds, Xerion Capital Fund (fondo di Perella Weinberg Partners) e Stairway Cap Management (articolo “Fondi hedge protagonisti nella vicenda Fiat-Chrysler). Obiettivo ottenere più di quanto emerso dall’intesa con Fiat e Tesoro USA.

Ma i rumors sul settore auto americano non si fermano al caso Chrysler. La giornata potrebbe risultare decisiva anche per General Motors. A quanto pare gli obbligazionisti della casa automobilistica statunitense potrebbero presentare in giornata una controproposta all’offerta lanciata dall’ex socio di Fiat Auto (articolo “Wall Street attende notizie dal settore automobilistico”).

Intanto il Lingotto non confermano di aver raggiunto l’accordo con Chrysler, anche se c’è chi parla di un annuncio alle 18 ora italiana, nel corso della conferenza stampa del presidente Barack Obama.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Il “cacciatore” di gestori ha solo 34 anni

Fondi alternativi: ripresa, ma non per tutti

Buffett (Berkshire Hathaway): fondi hedge costano troppo per quel che rendono

Blackstone chiude Senfina Advisors

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Petrolio: i 20 dollari al barile improvvisamente sembrano irraggiungibili

Nextam Partners Hedge si conferma tra i migliori

Fondi hedge: Nevsky Capital rimborsa le quote

Asian Managers Selection Fund B arrotonda i guadagni da inizio anno

8a+ Mattehorn apre novembre in rialzo

Azimut Aliseo non sbanda in ottobre

Unifortune Premium Fund prosegue la sua salita regolare

Alkimis Capital C, a luglio splende il sole

Jupiter Asset Management batte le attese

Symphonia Thema sale anche in maggio

Hedgersel A procede con cautela

Ersel Global Investment prosegue la sua corsa

L’Albatross di Unifortune prova a spiccare di nuovo il volo

Global Managers Selection Fund I sale anche in dicembre

Petrolio, fondi hedge ancora negativi

Anche tra i fondi hedge italiani spunta qualche segno positivo

Il petrolio può costar caro ai fondi hedge

Eurizon Weekly Strategy conclude novembre in rialzo

Man Group torna a far parlare di sè

Un settembre da ricordare per P&G Selection

I gestori Usa tagliano le posizioni sul petrolio

Calpers liquida i fondi hedge: sono complessi e costosi

Asian Managers Selection Fund B torna in pari

Finint ha fiuto per i bond

Partita decisiva per Buenos Aires

Man Group fa shopping negli Usa e sale in Borsa

Symphonia Equity Long/short sorride in maggio

Man Group mette il turbo, pronta a far shopping

Ti può anche interessare

Blueindex: finale di ottava a tutto gas per Banco Bpm

BANCO BPM VOLA SUL BLUEINDEX – Chiusura si settimana all’insegna del rimbalzo, grazie anche ...

Blueindex: Old Mutual torna a mettersi in luce

OLD MUTUAL RIMBALZA CON DECISIONE – Old Mutual ha chiuso in testa la giornata di venerdì sul ...

Telecom Italia perde quota, analisti restano positivi

TELECOM ITALIA RITRACCIA – Telecom Italia tira il fiato e cala a 0,82 euro per azione (-1,2%) ...