Credit Suisse vuole prestare sempre di più ai clienti facoltosi

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi2 marzo 2017 | 12:37

CREDIT SUISSE PRESTA SOLDI AI CLIENTI FACOLTOSI – Credit Suisse prevede che l’offerta di finanziamenti agli individui più benestanti al mondo aiuterà il gruppo a rendere profittevole la sua scommessa sui servizi di wealth management. Secondo quanto ha rivelato il Chief financial officer (Cfo, direttore finanziario) David Mathers, circa un terzo dei 30,2 miliardi di franchi svizzeri di afflussi patrimoniali netti registrati lo scorso anno dalle divisioni International Wealth Management e Asia Pacific sono legati ai servizi di finanziamento e la percentuale potrebbe salire in futuro.

PRESTITI FAVORISCONO CRESCITA PRIVATE BANKING – In un’intervista a Reuters Mathers ha spiegato che sviluppandosi l’offerta di wealth management di Credit Suisse fuori dalla Svizzera, “certamente riteniamo che l’attività di prestito sia una componente core della nostra offerta” e pertanto il manager si attende “che cresca” ulteriormente. Sotto la guida del Ceo Tidjane Thiam, Credit Suisse ha intrapreso una riconversione strategica da un modello di business bancario “classico” verso uno incentrato sul wealth management, mettendo meno enfasi sull’investment banking.

PIU’ FINANZIAMENTI OGGI, PIU’ UTILI DOMANI – Offrire finanziamenti può rivelarsi un circolo virtuoso perché i clienti facoltosi tendono a reinvestire il denaro ottenuto in prestito in attività di private banking che così possono contare su questa nuova fonte di finanziamento. Una raccolta netta positive è dunque un importante predittore di future utili per il private banking stesso, l’importante è riuscire a mantenere su livelli minimi il tasso di perdite sui prestiti e per questo, ha sottolineato Mathers, la banca svizzera sta assumendo personale nelle posizioni di supervisione, così da tenere sotto controllo la qualità del credito erogato.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Germania, 800 banche a rischio

Banco Bpm sotto i riflettori, c’è interesse per gli Npl secured

Banche Italiane, le sofferenze (lorde) tornano sopra i 200 miliardi

Rumors: BpVi e Veneto Banca sarebbero solvibili per la Bce

Banche e reti, chi darà più dividendi

La Brexit costerà caro al Regno Unito e alle sue banche

Bce: all’ultima asta Tltro protagoniste ancora una volta le banche italiane

Credit Suisse torna ad aumentare i bonus per non perdere i migliori talenti

Banche italiane, iniezione di liquidità per oltre 50 miliardi

Spagna: Bankia e Banco Mare Nostrum presto sposi?

Blueindex: Credit Agricole torna in testa in una giornata positiva per i bancari europei

Mps, la Bce ha girato alla Commissione Ue le informazioni necessarie per valutare piano

Ubi Banca in rosso dopo giudizio Goldman Sachs e voci aumento

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Bancari e consulenti finanziari, cresce l’ipotesi di un contratto unico

Grandi banche: 12mila tagli al personale in 4 anni

Lloyds Banking Group si mette in luce dopo i conti 2016

Rbs perde 6,5 miliardi di sterline, ma il titolo vola in borsa

Banche in rosso in tutta Europa, ultimo giorno di borsa per i diritti Unicredit

Deutsche Bank: la trimestrale delude, il titolo cala

Ubs perde quota in borsa nonostante buona trimestrale

Rbs vola a Londra, transazione extragiudiziaria negli Usa più vicina

Wells Fargo unisce attività internazionali e wholesale banking

Per Deutsche Bank 7,2 miliardi di multa e ammissione di colpa negli Usa

Banche italiane: per Credit Suisse tre fattori alla base del recupero in borsa

Banche, il governo apre alla lista Patuelli

Banche, i tagli costano 2 miliardi e mezzo

Mps: un modello di business da rivedere nel credito alle imprese

Il nuovo mondo delle banche

Bper conquista Saluzzo

Mps: la cartolarizzazione delle sofferenze poterbbe essere rivista

Mps sulle montagne russe, gli anchor investor si sono dileguati

Borse europee sottotono, pesa il tonfo delle banche spagnole

Ti può anche interessare

Fitch Ratings: Brasile in recessione anche quest’anno

Nonostante la nomina di un nuovo presidente a fine agosto, il Brasile resta in crisi e il credito so ...

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Eni in luca dopo l’accordo per cedere a Rosneft una quota del giacimento egiziano di Sharouk. Vola ...

Mediaset in rosso, Agcom potrebbe stoppare Vivendi

AGCOM STOPPERA’ VIVENDI? – L’Agcom starebbe per mettere i paletti all’eventuale acquisiz ...