Parmalat, respinte accuse su Bank of America

A
A
A

Il giudice di Manhattan ha respinto le accuse presentate dall’azienda parmigiana sulla consapevolezza dell’istituto americano della bancarotta del 2003.

di Fabio Coco21 settembre 2009 | 12:30

Lewis Kaplan, giudice federale del tribunale di Manhattan, ha respinto venerdì sera i tre ricorsi contro Bank of America, Grant Thornton LLP e Grant Thornton International formulati da parte di Parmalat, in base all’eccezione di “in pari delicto” sollevata dalla società di revisione, ritenute corresponsabili del crack del 2003.

In particolare, il giudice ha concesso diritto sommario, ossia una sorta di processo per direttissima, a Grant Thornton LLP e a Grant Thornton International, in base all’eccezione di «pari delicto» sollevata dalla stessa società di revisione. Secondo Kaplan, non vi sono state prove a sostegno del fatto che Bank of America e Grant Thornton disponessero di informazioni riguardanti la bancarotta dell’istituto di Bondi nel 2003.

Tra il 1996 ed il 2003, infatti, i manager di Bank of America supportarono finanziariamente Parmalat per oltre 1 miliardo di dollari, seppur consci della posizione nella quale si trovava l’azienda di Tanzi, ha sostenuto l’accusa. Tale circostanza altro non fece che aumentare l’indebitamento di Parmalat e rimandare l’emersione del dissesto in atto.

La società di Collecchio ha annunciato che ricorrerà in appello, in quanto “ritiene che la decisione sia errata”, come si apprende da una nota societaria.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cassa di Risparmio di Asti, porte aperte ai giovani

Banche, la rivoluzione della tecnologia Blockchain

SGSS si conferma banca depositaria per Inarcassa

Consulente formato, mezzo salvato…parola di Mifid 2

Santander, eccellenza nella gestione delle risorse umane

Banca del Piemonte dirige la sua nuova Orchestra

Intesa e Altis a braccetto con gli imprenditori del futuro

Consulente, sei incompetente per Mifid2?

Bce, il QE ci lascia in autunno. Forse

Private, Credit Suisse perde Riccucci

Banche, chiusure a raffica per le filiali

Anasf, Alessandrini alla guida dei Probiviri

Bnl-Bnp Paribas LB: superata quota 100 ingressi nel 2017

Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Banche, calano le sofferenze. Ma attenzione ai titoli tossici

Banche, Gentiloni punzecchia la Bce

Banche, così saranno quelle del futuro

Banche del territorio, un trio per tutelare i valori e gli interessi

McKinsey: “Cosa serve ancora alle banche”

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Ti può anche interessare

4AIM Sicaf segna nuovi massimi storici a Piazza Affari

4AIM SICAF CONTINUA A VOLARE – 4Aim Sicaf sugli scudi sull’Aim Italia, dove il titolo del ...

Londra: anche Jp Morgan e Lloyd’s pronte al trasloco causa Brexit

LONDRA, ALTRI DUE DIRANNO ADDIO – Altri due grandi gruppi finanziari si preparano a lasciare L ...

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

PREZZI TROPPO ALTI SPAVENTANO INVESTITORI – Sapete cos’è che spaventa maggiormente i gr ...