Unicredit: imprenditore sciopera contro credit crunch

A
A
A

Da 6 giorni Giuseppe Pizzino sta portando avanti uno sciopero della fame davanti alla sede milanese dell’istituto di Profumo, contestando la mancata concessione di un prestito da 3 milioni di euro verso la propria azienda.

di Fabio Coco29 settembre 2009 | 14:20

Da Affaritaliani arriva l’ultima curiosità in fatto di finanza. Da sei giorni, infatti, davanti alla sede milanese di Unicredit in piazza Cordusio, l’imprenditore messinese Giuseppe Pizzino sta portando avanti uno sciopero della fame, visto che l’istituto di Alessandro Profumo non intende concedere un prestito alla sua azienda di 320 dipendenti, che ha chiuso in rosso gli ultimi due bilanci. Cliente dell’istituto dal 1997, l’imprenditore aveva già chiesto 2 anni fa un finanziamento da 1,5 milioni, ora arrivato a 3 milioni, e desidera parlare della vicenda con l’amministratore delegato della banca in persona.

Insieme alle figlie e ad alcuni dipendenti, Pizzino sta portando avanti la sua protesta contro il credit crunch, sebbene anche l’Irfis aveva negato un prestito al manager, poiché nel 1983 fu socio per 7 mesi di una società fallita 5 anni dopo, ha motivato l’imprenditore siciliano.

Nel frattempo, la protesta si è allargata, con anche il sindaco Salvo Messina ad esprimere la propria solidarietà, annunciando presto uno sciopero generale cui aderiranno ben 7 comuni del Messinese. Intanto, per oggi pomeriggio si attendono le decisioni del cda di Unicredit sul probabile aumento di capitale od emissione di strumenti finanziari ibridi. Non si esclude, però, anche il ricorso ai Tremonti Bond.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

SocGen: “La fusione con UniCredit? Per ora non se ne parla

UniCredit, prove tecniche di fusione con SocGen

Barker (Ubs Am): “Opportunità tra le azioni italiane”

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

Diamanti in banca, UniCredit ai clienti: “Resta cu’mme”

UniCredit porta i certificati d’investimento al Fuori Salone

Deutsche Bank, voci di cambio al vertice

Certificati, la corazzata di Unicredit

Diamanti in banca, UniCredit rimborsa i clienti

Private, UniCredit rafforza Cordusio

Vendita di diamanti, le banche rimborsano i clienti

UniCredit affida il wm a Bizzozero

Foti (Fineco): “Così cambieranno il risparmio e la consulenza”

UniCredit recluta 550 giovani

UniCredit, assunzioni di giovani e prepensionamenti in vista

Mifid 2, le banche in ritardo nell’applicarla

UniCredit al lavoro sul Piano giovani

UniCredit, successo per i nuovi bond cuscinetto

UniCredit, cessione miliardaria di crediti deteriorati

UniCredit cede npl nell’Europa orientale

UniCredit cede Npl per 715 milioni

UniCredit e SocGen Securities Services alleate fino al 2026

UniCredit, balzo dell’utile nei primi 9 mesi

UniCredit, cessione di npl in Bulgaria

UniCredit ingaggia super manager in Cina

UniCredit, i top bonus si fanno in due

UniCredit corteggia Commerzbank

Certificati, sintonizzatevi con i CF Webinars

Seduta positiva per le maggiori banche italiane ed europee

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

Unicredit e Mediobanca sotto i riflettori a Piazza Affari

Cernobbio, Mustier (UniCredit): “I conti funzionano”

La crescita del Pil dovrebbe far bene alle banche italiane

Ti può anche interessare

Ue-Giappone, pronta intesa commerciale per area di libero scambio

UE, ACCORDO IN VISTA COL GIAPPONE – Unione europea e Giappone sono vicine ad annunciare un’i ...

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

MORGAN STANLEY: SERVIREBBE UNA BAD BANK – Le banche italiane potrebbero impiegare dieci anni p ...

Morgan Stanley batte le attese, le mosse di Gorman iniziano a ripagare

BUONA TRIMESTRALE PER MORGAN STANLEY – Morgan Stanley, ieri in calo dello 0,4%, sale dell̵ ...