Mediobanca sopra le attese. Intesa non decide ancora per Fideuram

A
A
A

Pesanti tutte le Borse europee, con Milano in particolare difficoltà e fanalino di coda fra tutti i listini del Vecchio Continente. In difficoltà i bancari, con Intesa interessata ancora dall’affaire Fideuram e Mediobanca che nonostante la trimestrale positiva cede terreno sul FTSE Mib.

di Cosimo Baccaro28 ottobre 2009 | 15:18

Proseguono le vendite sui listini europei. Dopo il rosso di ieri, anche oggi l’Europa continua con le vendite diffuse. Piazza Affari guida la fila come piazza finanziaria europea più debole. Il FTSE Mib perde circa l’1,5%, sospinto dai ribassi soprattutto nel settore bancario e automobilistico. L’inidice italiano ha rotto i sostegni a quota 22.500, e se dagli USA non arriveranno notizie positive si potrebbe assistere ad una corsa al ribassso verso i 20.000 punti.

Male tutto il settore bancario.
Intesa Sanpaolo cede circa l’1%. L’istituto milanese ieri ha riunito il consiglio di gestione per fare il punto su Fideuram. Nessuna certezza comunque è venuta fuori dalla riunione sul futuro della società di risparmio gestito controllata da Intesa. Rimangono in piedi due alternative: la cessione dell’asset a società interessate, e fra queste figura ovviamente Exor, oppure la quotazione. La decisione definitiva pare sia stata rimandata a novembre. Exor da parte sua ammette l’interesse ma smentisce di aver mai fatto pervenire a Intesa un’offerta concreta. E’ circolato anche il nome di Banca Leonardo come possibile partner dell’operazione, ma la banca d’affari che tra l’altro è partecipata da Exor ha precisato che il suo unico ruolo è quello di advisor per ciò che riguarda l’operazione.

Pesante anche Mediobanca, nonostante la trimestrale abbia battuto le attese.
La banca di Piazzetta Cuccia realizza infatti nel trimestre un utile pari a 200,6 milioni, ben superiore ai 150 milioni che si attendevano gli analisti. Nello stesso periodo dello scorso anno l’utile era stato di 310 milioni, ma c’è da considerare che Mediobanca ritorna all’utile dopo tre trimestri consecutivi in perdita. Particolarmente bene è andata la divisione Corporate e Investment Banking, con utili più che raddoppiati.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche Börse (XETRA) 80,00 EUR -0,06%
American Express NYSE 35,95 USD 3,07%
Axa EURONEXT 17,87 EUR 0,28%
Azimut BORSA ITALIANA 8,50 EUR -2,63%
Banca Generali BORSA ITALIANA 7,97 EUR 0,06%
Bank of NY Mellon NYSE 27,76 USD -2,56%
Barclays LSE 339,80 GBp -3,63%
BlackRock NYSE 221,90 USD -2,67%
BNP EURONEXT 53,24 EUR -1,72%
BPM BORSA ITALIANA 5,20 EUR -5,45%
Citigroup Inc NYSE 4,27 USD 0,00%
Credit Agricole EURONEXT 13,65 EUR -2,29%
Credit Suisse Group SWISS MARKET EXCHANGE 55,75 CHF 0,90%
Deutsche Bank Deutsche Börse (XETRA) 50,46 EUR -0,46%
Dexia EURONEXT 5,98 EUR -5,84%
Fortis EURONEXT 2,87 EUR -4,11%
FT Inv. NYSE 109,00 USD -3,56%
Goldman Sachs NYSE 178,61 USD -0,42%
Henderson LSE 135,90 GBp -0,80%
HSBC Investments LSE 680,50 GBp -0,80%
ING EURONEXT 8,98 EUR -6,05%
IntesaSanpaolo BORSA ITALIANA 2,92 EUR -1,10%
Invesco NYSE 21,30 USD -1,80%
Janus Capital Group NYSE 13,93 USD -4,26%
Jp Morgan NYSE 43,90 USD 0,18%
Gam Holdings SWISS MARKET EXCHANGE 13,07 CHF -1,36%
Legg Mason NYSE 30,37 USD -4,26%
Man Group LSE 331,30 GBp -4,30%
Mediobanca BORSA ITALIANA 8,92 EUR 1,83%
Mediolanum BORSA ITALIANA 4,34 EUR -3,77%
Morgan Stanley NYSE 34,11 USD -1,98%
Montepaschi Siena BORSA ITALIANA 1,35 EUR -2,67%
Natixis EURONEXT 4,07 EUR -3,30%
Nordea bank OMXNORDICEXCHANGE 74,40 SEK 2,98%
Raiffeisen wienerborse 42,50 EUR -5,97%
Schroders LSE 1157,00 GBp -2,36%
Skandia (Old Mutual) LSE 109,00 GBp -0,91%
State Street NYSE 43,25 USD -2,81%
Ubs SWISS MARKET EXCHANGE 17,88 CHF -0,56%
Unicredit BORSA ITALIANA 2,36 EUR -3,08%

Dati di chiusura del 27 ottobre 2009, fonte Bluerating.com;

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: corre Gam, cade Legg Mason

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Blueindex: ottimo finale di settimana per Gam Holding

Blueindex: la Yellen dà la carica ai titoli del risparmio gestito

Blueindex: brilla Banco Bpm, Janus Henderson Group in coda al gruppo

Blueindex: Deutsche Bank brilla, Wall Street festeggia l’Independence Day

Blueindex: seduta a passo di carica per le banche italiane

Blueindex: Man Group si riporta sui valori visti a fine maggio

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Blueindex: a tener banco è sempre la crisi bancaria italiana

Blueindex: Old Mutual torna a mettersi in luce

Bluerating: corre Raiffeisen International, frenano Deutsche Bank e Natixis

Blueindex: le indiscrezioni fanno bene a Banco Bpm

Blueindex: finale di ottava a tutto gas per Banco Bpm

Blueindex: siamo in piena stagione delle trimestrali

Blueindex: corre Banca Generali, Banco Bpm torna a cedere terreno

Blueindex: Azimut continua a correre grazie ai numeri

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

Invesco e Janus Capital brillano sul Blueindex, male Deutsche Bank e Unicredit

Sul Blueindex brilla Gam, bene anche le banche italiane

Blueindex: American Express vola dopo la trimestrale

Blueindex: una giornata memorabile per Unicredit

Bluerating, torna a brillare Legg Mason

Blueindex: su Janus Capital tornano ordini d’acquisto

Blueindex, una seduta in equilibrio quasi perfetto

Blueindex: Schroders in luce, frena Deutsche Bank

Blueindex: ancora acquisti su Henderson Group

Blueindex: Gam Holding torna a correre, frena Unicredit

Blueindex: Credit Agricole ringrazia Barclays e scatta in testa

Blueindex: State Street e Banca Mediolanum salgono in controtendenza

Blueindex: brilla Banca Mediolanum, sottotono Azimut

Blueindex: Credit Agricole torna in testa in una giornata positiva per i bancari europei

Blueindex: Barclays si fa vedere, frena American Express

Ti può anche interessare

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

REFLATION TRADE GIA’ INCORPORATO NEI PREZZI – Il “reflation trade” (la scommessa che ci ...

Blueindex: brilla Legg Mason, Unicredit cade in borsa

LEGG MASON IN LUCE – Legg Mason a tutto gas sul Blueindex, dove il titolo dell’asset manager ...

Borse in rialzo, bond sotto pressione: rialzo tassi Usa a marzo più probabile

RIALZO TASSI USA SEMPRE PIU’ PROBABILE – Gli investitori sembrano rifocalizzare la loro atte ...