L’Oracolo – Il salame fa male, le salsicce un po’ meno

A
A
A

Attentatore minaccia ristorante con una bomba artigianale. La strage è stata evitata per un soffio.

di Giacomo Berdini28 dicembre 2009 | 16:15

Vi abbiamo già raccontato della battaglia campale a colpi d’insaccati che ha trasformato un supermercato di Aquisgrana in una rievocazione storica della battaglia di Hastings, sicuramente più realistica della ricostruzione di Legnano messa in atto nell’ultimo film sul Barbarossa (vedi articolo L’Oracolo – Il salame fa male).

Sarà che sotto le feste si mangia di più, ma in un modo o nell’altro i salumi tanto amati da grandi e piccini tornano a far parlare di sé, ancora una volta coinvolti in un atto di violenza…stavolta un po’ meno riuscito.

Noi italiani non siamo estranei alle sceneggiate, alle risse e a volte pure agli omicidi generati da incontrollabili crisi di follia amorosa scatenati da un fidanzamento rotto. Ma non sono le piazzate napoletane alla Mario Merola le protagoniste di questo episodio. Esiste infatti una razza che, più di noi focosi italici, certe cose non le manda giù tanto facilmente.

Instancabili lavoratori sempre cortesi e discreti i cinesi, fino ad ora ritenuti insospettabili, tengono chiuse in sé esplosive potenzialità.
Non appena la sua ragazza (che potete vedere nella foto impegnata in una conversazione al telefono con l’amante) lo ha scaricato durante le festività per andare a divertirsi nella villa di St.Moritz col maestro di tennis, un ragazzo cinese di 23 anni (affettuosamente detto Ching Cwong) è stato spinto ad un insano gesto che certamente non ha sollecitato la ex-fidanzata ad un ripensamento.
No, purtroppo non l’ha colpita in testa con un salame come avrebbe fatto un tedesco, il che sarebbe stato più utile. Il ragazzo, ispirato dalla forma delle salsicce, avrebbe deciso di costruire una fasulla cintura esplosiva per terrorizzare la gente.
Solitamente una salsiccia ispira un barbecue o al massimo un panino, invece il nostro genio, dopo aver fallito miseramente nel tentativo di rapinare il ristorante dove aveva appena mangiato, ha aperto la giacca mostrando la sua arma letale fatta di salsicce incartate, strumento che, secondo indiscrezioni, ha intimidito lo stesso Mel Gibson il quale avrebbe deciso in seguito all’accaduto di non girare più il quinto capitolo del famoso film con Danny Glover.
Il ristorante, caduto nel tranello, ha chiamato polizia e artificieri. A quel punto è avvenuta l’esplosione.

Ma che avete capito? Le salsicce esplodono solo in fase digestiva, quella che è scoppiata non è stata una bomba ma un’ondata di ilarità generale che, originata dal gruppo degli artificieri, si è diffusa a macchia d’olio in tutto il mondo sospinta oltre i mari e i cieli da mezzo web, per formare un globale coro di scherno all’improbabile attentatore.

Risultato per le festività natalizie: scaricato dalla fidanzata (che a questo punto non possiamo proprio biasimare), preso per i fondelli da tutto il mondo e umiliato pubblicamente in mezzo ad un ristorante pieno di clienti, polizia, artificieri, pompieri ecc. Al tutto forse si aggiungerà un’accusa di tentata rapina.
Il lato positivo è che gli artificieri del quinto distretto hanno indetto un bel barbecue a base di prove indiziarie a cui il nostro caro amico Ching è stato invitato così, almeno per Capodanno, non se ne starà tutto solo a pianificare altri modi imbecilli per rimanere single a vita.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Cina, prima condanna per manipolazione dei mercati tramite lo speed trading

Cina: crescono i ricchi, ma meno che in passato

Paperoni con gli occhi a mandorla

Ethenea: il dollaro forte pesa sulla Cina

Fidelity: Cina, cosa porterà l’anno del Gallo

McCabe (Aberdeen Am): “Cosa aspettarsi sul mercato dei bond cinesi”

Yuan in recupero sul dollaro, borse asiatiche emergenti positive

Ubp: Cina, nel 2017 occhi puntati sull’azionario

Per Rabobank la Cina resterà fonte di preoccupazioni

Cina, primi stress test sull’asset management

Cina: è tempo di raffreddare la bolla immobiliare?

East Capital: in Cina occhi puntati sulla new economy

La Cina fa shopping di infrastrutture in Germania

Un minuto da panico per i future sulle borse cinesi

Ubs Am, perché la Cina deve riformare le imprese di stato

Source: si può tornare a guardare ai mercati cinesi

La Cina frena ancora: Pil primo trimestre 2016 a 6,7% annuo

Cina, i fondi pensione pronti a investire sulle borse locali

Ethenea, Cina al bivio tra svalutazione e aumento dei tassi

Capital Group: transizione e svalutazione, cosa sta cambiando in Cina

Dati macro deludenti pesano sulle borse dell’Asia

Cina: l’export frena più del previsto anche a febbraio

Pechino riduce la riserva obbligatoria per le banche

Cina, la crisi del credito rischia di essere peggio dei subprime

Cina: riserve in valuta estera in calo nel 2015

Il Capodanno cinese si avvicina, Pechino inietta liquidità

Shanghai in ripresa, ma Tokyo e Hong Kong sono di nuovo in rosso

Cina, SYZ Asset Management: le opportunità più interessanti restano nell’equity

Cina di nuovo a picco, l’Europa prova a non pensarci

Listini cinesi in ripresa, ma Tokyo cede ancora

Anche Soros vede nero per i mercati

Pechino svaluta ancora, i listini asiatici affondano

Ti può anche interessare

Nuovi fondi e servizi alla clientela per il 2017 di Scm sim

Giuseppe Semerano di Scm sim ha illiustrato alle telecamere di Bluerating le novità della società ...

Voluntary 2 col vecchio modello

Nota dell’Agenzia delle Entrate. Che precisa anche come il waiver per la Svizzera sia sempre neces ...

Piazza Affari avanti piano, in luce Bper, Mps e Carige

Rimbalzo dopo la tempesta per titoli come Mps e Bper stamane a Piazza Affari. In luce anche Banca Ca ...