Titolo da monitorare: Eni

A
A
A

A partire dalla scorsa estate il titolo ha fatto osservare ampi movimenti, con la forte flessione di agosto che ha rapidamente portato il prezzo dai 15 ai 12 euro…

di Redazione30 marzo 2012 | 08:07

A partire dalla scorsa estate il titolo Eni ha fatto osservare ampi movimenti, con la forte flessione di agosto che ha rapidamente portato il prezzo del titolo dai 15 ai 12 euro. Quest’ultima area si è dimostrata supportiva ed il successivo test sulla stessa ha contribuito alla formazione di un pattern a doppio minimo, terminato con il ritorno in area 15 / 16 euro. Nonostante la recente flessione, il titolo resta graficamente ben impostato e, a meno di una prossima rottura dei supporto in area 17 euro, la continuazione del rialzo rimane l’ipotesi più probabile. Per quanto riguarda il breve termine l’impostazione grafica di Eni è altrettanto positiva; da inizio 2012 si è infatti osservata una crescita moderata ma priva d’interruzioni. Solamente nelle ultime sedute ha preso forma un ritracciamento che ha riportato il titolo sotto quota 18 euro. Nonostante detta flessione la view di breve termine resta positiva; per quanto riguarda i prossimi sviluppi, almeno sino alla rottura del livello supportivo dei 17 euro, lo scenario più probabile è quello di una continuazione del rialzo con obiettivi a quota 18,5. Operativamente si considera con interesse una strategia buy area.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

UNICREDIT AVANTI TUTTA – Titoli bancari in evidenza anche stamane a Piazza Affari, come previs ...

Banca Ifis vede utile raddoppiare a fine anno, non esclude acquisizioni

BOSSI OTTIMISTA SU UTILI 2017 – Banca Ifis, che stamane si conferma attorno ai 41,25 euro per ...

ITForum, ecco il menù degli investimenti

Vediamo i contenuti dell’area dedicata al prossimo evento di Rimini ...