L’Oracolo – Il digitale che scacciò ET

A
A
A

Nobili scienziati e scoperte rivoluzionarie, il nuovo film di Mel Gibson e le vecchie glorie delle antenne sui tetti. Venghino signori, che qui ce n’è per tutti.

di Giacomo Berdini28 gennaio 2010 | 16:15

Per fortuna che l’astronomo di sua maestà la regina d’Inghilterra Lord Rees, che non si capisce bene se sia un lord o se i genitori in preda a qualche delirio di onnipotenza l’abbiano voluto battezzare “Signore”, ha rivelato che la tecnologia è la chiave di volta per scoprire vita aliena nell’universo.
Si, perché anche oggi il mondo ha voglia di parlare di Alieni e questa rivelazione potrebbe svelarci il perché Fox Mulder è sparito dalla circolazione, e anche perché gli avvistamenti dell’ultimo periodo sono sempre più deludenti.
Infatti degli scienziati, che inspiegabilmente godono di troppo tempo libero e di troppi finanziamenti governativi a differenza di quanto accade nella nostra Penisola dei Famosi, hanno scoperto come il superamento della tecnologia analogica abbia fatto diminuire sostanzialmente le possibilità che forme di vita extraterrestre riescano ad identificare il nostro pianeta. Ma va?!

Sorvoliamo sulla profondità della scoperta…è come se io scoprissi che, se Colombo avesse avuto un Atlante delle garzantine, non avrebbe confuso l’America con le Indie.

La cosa importante è questa. Probabilmente erano i segnali derivanti dalle televisioni analogiche e dalle trasmittenti radio tradizionali che, formando una barriera di radiazioni intorno alla Terra rilevabile a 50 anni luce da noi, guidavano gli Ufo verso il nostro pianeta.
Ecco perché la voce di Little Tony si aggira per lo spazio come un fantasma inquieto, terrorizzando gli ufologi e causando fastidiose interferenze su Rai Sat, che trasmette quel vecchiume in prima serata.
Ora, con l’avvento delle trasmissioni digitali, il segnale è trasmesso dai satelliti alle nostre case, riducendo drasticamente la fuga di radiazioni dalla nostra atmosfera. E non parliamo del digitale terrestre! Quello si che ha fatto imbestialire Ciubecca!
E anche il povero Mel Gibson, che sono tre anni che se ne sta lì con la faccia dipinta di blu, il fucile e la Bibbia barricato nel suo campo ad aspettare che gli omini verdi vengano a fare i loro cerchi nel grano. Fino ad ora ha sparato soltanto ad un venditore di aspirapolvere, al suo promotore finanziario e ad un gruppo di Amish sperduto per i campi, progettando nel frattempo un altro film di squartamenti dove lui è un soldato americano che viaggia nel tempo e combatte tutte le battaglie di tutte le epoche di tutto il mondo, ma alla fine viene torturato per 20 minuti e muore gridando libertà.

Nessuno rapirà più Milla Jovovich e nessuno crederà più ai video sfuocati che vi divertite a fare inquadrando le ditate sui vetri del vostro ufficio.
Allora diciamolo: basta Rupert Murdoch e le sue tv tecnologiche, basta Medi***t Premium con la sua concorrenza a Rupert Murdoch e il digitale terrestre, e decoder, abbonamenti, tesserine, tu portami un amico che io ti pago una cena, presenta un amico a Sky che io ti presento mia sorella!
Basta. Rivogliamo le nostre vecchie televisioni che ci rendevano epilettici davanti ai cartoon giapponesi e che hanno portato i nostri nonni alla sterilità precoce mentre vegetavano davanti al Fatto di Enzo Biagi, e soprattutto rivogliamo gli Ufo che svolazzano attorno al pianeta, perché io sinceramente non cambierei mai il caro e vecchio Et con uno schermo Hd, che peraltro mi rende così nitidi e grandi i bubboni di Vespa da farmi rabbrividire…
Ridateci gli Ufi, e ridateci Fox Mulder, perché le fiction di adesso, con tutte queste sgalluzzate di casalinghe miliardarie, bellissime, piene di amanti e paradossalmente disperate ci hanno sfracellato i cosiddetti. Abbasso il digitale, viva i marziani!
Alla prossima…ma anche no.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Promotori, in Usa e Gran Bretagna più salgono i patrimoni meno si paga

Promotori, training class: oggi parliamo di fondi pensione

Promotori, negli Usa le commissioni pesano per l’1% all’anno

I promotori costano 23 miliardi l’anno agli italiani

Promotori-consulenti, chi boccia il cambio di nome

Training class: promotori, mettetevi alla prova con le domande dell’esame

Promotori regolari e abusivi, la nuova direttiva Ue rivede le sanzioni

PHOTOGALLERY – Promotori, ecco i 10 protagonisti del 2014

Promotori, salta l’Albo unico

Training class: promotori mettete alla prova la vostra preparazione con le domande dell’esame

Consulenti, le sorti dell’Albo Unico nelle mani del maxi-emendamento del governo di questa sera

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Promotori, ok alle nuove regole sugli stipendi

Training class: promotori, testate la vostra preparazione con le domande dell’esame

Un promotore ex Fideuram entra nel c/c di una cliente e si accredita 173mila euro: radiato

Mediolanum, di Montigny lancia la piattaforma dell’ottimismo

Voluntary disclosure, grosso scudo penale

Poker di ingressi per Barclays RBB

Promotori – training class, le domande dell’esame: questa volta si parla di azionario

Efpa svela con nove mesi d’anticipo la location del prossimo Italia Meeting 2015

Si finge promotore e truffa un centinaio di persone

Azimut Wealth Management soffia Riccardo Esclapon a Pictet

Promotori, pressing Apf sull’Albo unico

Promotori, i 5 errori da evitare per diventare un buon investitore

Risparmio tradito, ecco quanto rischia davvero chi scappa con i soldi

Promotori, la brutta clausola di “non concorrenza”

Trainig class: promotori, sareste pronti oggi a sostenere l’esame?

Sempre più promotori e meno bancari

Promotori, si facciano avanti le leve più nuove

Promotori, un solo obiettivo: largo ai giovani

Banche e promotori: rivoluzione d’estate

Un promotore sottrae 800mila euro ai clienti: radiato

Promotori, training class: oggi si parla di Buoni del Tesoro

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con gli impieghi bancari

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito del rischio di finanziamento del terror ...

Banca Carige sotto i riflettori, oggi Cda determinante per cartolarizzazione Npl e aumento

BANCA CARIGE IN DECISO RECUPERO – Avvio di settimana sugli scudi per il titolo Banca Carige, c ...

Collocati 10 miliardi di nuovi titoli di stato

COLLOCATO IMPORTO MASSIMO PREVISTO – Tutto esaurito all’asta di titoli a medio-lungo termine ...