Euro in fase di “soffocamento”

A
A
A

Ogni tentativo di recupero della moneta unica viene respinta dall’aumento degli scambi

di Redazione31 marzo 2010 | 11:00

di Giovanni Cuniberti

L’analisi dei volumi scambiati dal mini-futures sull’euro-dollaro può fornire indicazioni interessanti per individuare livelli grafici precisi che potrebbero influenzare l’andamento del cambio nei prossimi mesi. La fase laterale in atto nelle ultime sei settimane fra 1,355 e 1,38, indica delle aree precise in cui gli operatori entrano sul mercato con lotti in aumento: segnaliamo come resistenza di breve l’area di volumi fra 1,3675 ed 1,375 mentre l’ultimo baluardo sui volumi è dato da 1,347. Se allarghiamo la view ad un orizzonte più ampio, risulta evidente come ogni tentativo di recupero dell’euro sia soffocato da aumento degli scambi e da una successiva discesa. La fase distributiva in atto potrebbe trasformarsi in fase accumulativa solo alla violazione dell’importante resistenza di volumi in area 1,391/1,396 con spazi di recupero fino a 1,415 e successivamente a 1,45. Al contrario una rottura di 1,345 innescherebbe un ulteriore rinforzo del dollaro con target in area 1,30. L’aumento di volumi scambiati nelle sedute di giovedì 18 e venerdì 19 potrebbe indicare una continuazione della spinta ribassista a favore del rafforzamento del dollaro. Continua la debolezza del biglietto verde contro il rand sudafricano che si avvicina all’importantissimo supporto in area 7,2. Sempre sui massimi anche il dollaro australiano che però non ha trovato la forza per rompere i massimi di periodo a 0,941.
L’articolo completo lo puoi trovare su Soldi,
in edicola in questi giorni

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Sterlina in calo, pesano incertezze su tassi e Brexit

Sterlina in calo dopo via libera parlamento inglese a legge Brexit

Sterlina a picco, pesa timore “hard Brexit”

Inflazione in ripresa in Eurolandia, ma l’Italia resta in coda

Bitcoin sopra i mille dollari per la prima volta da 3 anni

Lira turca al tappeto, Erdogan vuole tassi bassi il mercato si attende un rialzo

Sterlina sempre sotto pressione, il mercato vede rischio “hard brexit”

Sterlina cola a picco per i timori legati alla Brexit

Banca nazionale svizzera resta alla finestra, pronta ad agire sui cambi

Transferwise trasferisce mensilmente circa 800 milioni di sterline

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

I contraccolpi delle crisi in Inghilterra e Italia arrivano fino inAsia

Sterlina sempre più volatile con l’avvicinarsi del referendum inglese

Il referndum sulla Brexit offre opportunità di trading sulla sterlina

Israele mantiene invariati i tassi ufficiali

La “Brexit” si allontana, la sterlina recupera terreno

Tassi ai minimi storici in Australia

Sterlina in calo anche oggi, Brexit sempre meno improbabile

Pechino riduce la riserva obbligatoria per le banche

Sterlina in calo, il sindaco di Londra fa il tifo per la Brexit

La Svezia porta i tassi ufficiali a -0,5%

Goldman Sachs: quanto peserebbe Brexit sulla sterlina

Cina: riserve in valuta estera in calo nel 2015

Pechino svaluta ancora, i listini asiatici affondano

Norges Bank taglia ancora i tassi

Cina, le riserve valutarie sono in calo

Qualche sorpresa nel “supergiovedì” della Bank of England

La crisi turca non vede segnali di miglioramento

Hong Kong multa Bnp Paribas

Tassi fermi sulla sterlina

La Svizzera non tocca i tassi ma taglia le stime

Anche Tailandia e Corea tagliano i tassi

Pechino vuol crescere del 7% quest’anno

Ti può anche interessare

Carige sotto i riflettori a Piazza Affari

PIAZZA AFFARI PARTE BENE POI RALLENTA – Dopo una partenza in ulteriore allungo gli indici di P ...

Le Pen o Macron? I consigli di Marzotto Sim in vista delle presidenziali in Francia

Marzotto Sim descive due scenari di versi in vista delle prossime elezioni presidenziali francesi. E ...

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

GOLDMAN SACHS FA PRESTITI AGLI ISTITUZIONALI – Goldman Sachs sta concentrandosi sempre di più ...