Elkann, Exor è pronta ad accogliere nuovi soci

A
A
A

Durante l’assemblea degli azionisti di Exor, il nipote di Agnelli non ha escluso una possibile diluizione della controllante in Fiat qualora dovessero esserci operazioni straordinarie.

di Redazione30 aprile 2010 | 08:45

John Elkann apre alla possibilità di far entrare altri soci nel capitale di Exor, la controllante di Fiat che fa capo all’accomandita della famiglia Agnelli, qualora dovessero esserci altre fusioni o acquisizioni nel business dell’auto. “La Fiat non ha bisogno di altri soci – ha detto ieri il presidente durante l’assemblea degli azionisti di Exor – l’accordo con Chrysler prospetta una solidità che non abbisogna di altri azionisti e che fa prevedere operazioni straordinarie. Se tuttavia operazioni di questo genere dovessero esserci in futuro, noi saremo disposti a seguirle e anche a diluirci perché preferiamo essere azionisti di una Fiat più grande piuttosto che impedire che questo avvenga”.

Il nipote dell’Avvocato ha inoltre escluso che la famiglia Agnelli abbia in programma lo scioglimento della accomandita Giovanni Agnelli&C, e di essere fiducioso per il 2010, un anno in cui “la maggiore parte delle società partecipate da Exor saranno in grado di distribuire dividendi”.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Esma, gli echi della nuova fiscalità Usa preoccupano l’Europa

L'Autorità risponde alle incertezze europee in merito alla gestione delle novità fiscali Usa. ...

Investments on the road: Banca IMI e BFC insieme per i consulenti

L'evento, dedicato esclusivamente agli operatori, avrà luogo all’interno delle sedi storiche di B ...

Mini Futures per grandi investitori

ITForum rappresenta un’ottima occasione di incontro con gli investitori. “Parleremo soprattutto ...