Borse in picchiata, l’Europa è ancora fanalino di coda

A
A
A

La fiducia in calo dei consumatori americani, peggiore delle attese, ha accelerato le perdite accumulate in giornata. Male le piazze periferiche, con Milano e Madrid sotto del 4%.

di Redazione29 giugno 2010 | 15:40

La fiducia in calo dei consumatori americani, peggiore delle attese, ha dato la botta finale alle piazze europee, che sul finire di giornata hanno accelerato al ribasso trainate dalle borse periferiche. Il Ftse Mib ha chiuso la seduta con un tonfo del 4,44%, di poco inferiore a quello dell’Ibex 35 (-4,87%). Meno ampie le perdite per l’indice Eurostoxx 50 (-3,65%), il Dax 30 (-3,09%), il Cac 40 (-3,55%), mentre proseguono in ribasso, ma con rossi più contenuti, i listini oltreoceano, con il Nasdaq a -2,8% e il Dow Jones a -2,18%.

L’indice della fiducia dei consumatori Usa diffuso dal Conference Board è sceso a giugno a 52,9 punti dai 62,7 rivisti di maggio, contro stime più contenute a 62,5 punti. Un dato che ha colto di sorpresa gli operatori europei, già cauti di fronte ai rinnovati timori sulla stabilità dell’Eurozona e alla debolezza degli indici di Wall Street, che si stanno avvicinando alla resistenza dei 1000 punti (presagendo così un successivo trend ribassista).

A Milano, i bancari hanno trainato le vendite, con Intesa Sanpaolo in calo in fondo al listino (-6,79%), seguita da Pop Milano (-5,58%), Mps (-4,77%) e Unicredit (-4,6%). Questa mattina un report di Credit Suisse ha sottolineato la solidità del sistema bancario italiano, che diversamente da molti istituti europei, non presenta particolari rischi di rifinanziamento del debito, consigliano di puntare su Unicredit e Banco Popolare, ma sconsigliando Intesa. Brutta giornata anche per i titoli industriali e delle infrastrutture, con Fiat a -5,7% e Ansaldo a -4,75%, complice la debolezza del comparto auto europeo (-4,03% il Dj Stoxx di settore). Male anche Pirelli (-3,89%), Finmeccanica (-3%), Gemina (-3,56%) e Atlantia (-3,15%). In controtendenza Damiani (+4,55%), dopo le indiscrezioni di Milano Finanza secondo cui l’azienda avrebbe firmato un accordo di licenza con John Galliano per la produzione di gioielli. Marcolin archivia la seconda seduta positiva con un rialzo del 4,5%. Bene anche Il Sole 24ore (+3,52%) e Erg Renew (+2,59%).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Ti può anche interessare

Telecom Italia vs Enel, si accende lo scontro sul futuro della rete italiana

CATTANEO: RETE TIM VALE 20-25 MILIARDI – La rete di Telecom Italia non è in vendita, ma se pr ...

Piazza Affari apre in calo, poi le prime parole di Trump limitano i danni

Piazza Affari cade in apertura, poi lima le perdite dopo le prime dichiarazioni di Trump, più conci ...

Petrolio sotto tono, le tensioni Usa-Iran rafforzano il dollaro

PETROLIO IN CALO – Petrolio che scivola nuovamente sotto i  54 dollari al barile al Nymex, co ...