In rosso le borse europee. Resiste Milano

A
A
A

Frenano i listini europei sul finire di seduta, dopo una giornata di lievi rialzi sostenuta dalle trimestrali. Mercati Usa nervosi in attesa dei dati sul pil di domani. Brillano le telecom. A Milano volano Geox e Azimut.

di Redazione29 luglio 2010 | 16:30

Frenano le borse europee sul finale, dopo una giornata di rialzi sulla scia delle buone trimestrali. A spingere il Vecchio Continente al ribasso è stata la debolezza di Wall Street, che dopo un’apertura in positivo, sostenuta dal buon dato delle richieste settimanali di disoccupazione e dai conti Exxon, ha poi accelerato al ribasso. I listini Usa si confermano nervosi sulla scia del Beige Book diffuso ieri e in attesa del dato sul pil di domani.

Chiude piatta Milano, con il Ftse All Share salito dello 0,09% e il Ftse Mib dello 0,07%. In rosso il resto delle borse europee: -0,11% il Fste 100, -0,72% il Dax 30, -0,5% il Cac 40. L’indice Eurostoxx 50 è arretrato dello 0,48%. Oltreoceano, il Nasdaq scende dell’1,25%, il Dow Jones dello 0,64%.

Tra i titoli in evidenza, spiccano i telefonici, con France Telecom in rialzo del (+6) % dopo aver archiviato il secondo trimestre con risultati superiori alle attese e confermato le previsioni sull’anno. Il colosso di tlc francesi ha chiuso i primi sei mesi dell’anno con ricavi pari a 11,19 miliardi di euro contro gli 11,05 miliardi stimati e ebitda a 3,98 miliardi (3,95 miliardi il consensus). Utili sopra le attese (a 3,78 miliardi contro stime per 3,6 miliardi) anche per Telefonica, in rialzo a Madrid del 3,6%. Bene British Telecom, salita del 4% dopo aver reiterato l’outlook sul 2010. A Parigi svetta Capgemini (+9%), dopo aver rivisto al rialzo gli obiettivi di utile operativo per il 2010. Anche per il colosso dei servizi di information technology il semestre si è chiuso con conti sopra le attese.

A Piazza Affari, Geox traina il listino con un rialzo del 7,48%, sulla scia dei risultati del primo semestre. Bene Azimut (+2,39%), che ha visto crescere ricavi e patrimonio in gestione, e Mediolanum (+2,39%). Tra i titoli in rosso: Finmeccanica (-3,69%) e la controllata Ansaldo (-3,44%).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cfds, opzioni binarie e speculazione, Esma entra a gamba tesa

Etf Securities: metalli industriali ed energia per il 2018

Consulenti, radiato un ex Consultinvest e Banca Generali

Consob, 10.000 euro di sanzione per assenza di autorizzazione

Consulenti, radiazione per un ex Fineco

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini delle imposte dirette

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini dell’IVA

Fidelity Winter Roadshow, è tempo di debutto

Mifid 2, anche Capezzone dice la sua

Dossier fiscale Bitcoin – I riferimenti del regime fiscale

Arbitro per le controversie finanziarie, un primo bilancio di Consob

Lettera di M.Locorotondo e M.Sardo alla redazione di Bluerating

Dossier fiscale Bitcoin – Introduzione

Azimut: missione compiuta (con due anni d’anticipo)

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Prevenzione della corruzione e trasparenza, un nuovo responsabile per Consob

Tassi di interesse e obbigazioni emergenti, la mixology d’investimento di M&G

Come investire nel 2018, faccia a faccia con HSBC Global AM Italy

Consob, Nava per il dopo Vegas

“Abusivi” degli investimenti, nuove società segnalate dalle autorità di vigilanza

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Consob, Genovese nuovo presidente vicario

Arriva la mini voluntary. Ecco quanto costa e a chi si rivolge

Ethenea, un viaggio verso la destinazione 2018

Obbligazionario trigger per l’azionario

Ubs Wm vede all’orizzonte una correzione per l’euro

Ambrosetti, a Cernobbio il Forum fa il tagliando all’economia

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

Successo di gruppo

Credit Suisse e Lbs scoprono chi ha reso di più come azioni e bond dal 1900 a oggi

Goldman Sachs AM, ecco i tre principali rischi sui mercati

Consultinvest: regola numero uno, guardare ai fondamentali

Ti può anche interessare

Kreuzkamp, (Deutsche AM) “Il bitcoin? Un’idea brillante ma dal futuro incerto”.

L’opinione del cief investment officer di Dutsche Asset Management sulle criptovalute ...

Bad bank popolari venete: quanto valgono le partecipazioni da cedere?

UN TESORETTO TRA 700 E 1.200 MILIONI – Quanto possono valere le partecipazioni che la “bad b ...

Teiletche (Unigestion): “Tutti i pregi delle gestioni multi-asset”

Parla l'head of Cross Asset Solutions della boutique finanziaria Unigestion. "Nello scenario attuale ...