Eurozona, si ferma la disoccupazione. Non l’inflazione

A
A
A

In crescita l’inflazione dell’Unione Europea. L’Italia registra, anno su anno, un balzo record. La disoccupazione è stabile. E nel nostro paese…

di Redazione30 luglio 2010 | 11:30

Nell’attesa di conoscere la nuova lettura del Pil degli Stati Uniti per il secondo trimestre 2010 (le previsioni parlano di un 2,5%) la mattinata di venerdì 30 luglio ha visto la diffusione dei dati relativi a inflazione e disoccupazione di Eurolandia.

Per quanto riguarda l’inflazione, secondo l’Eurostat, a luglio si è dovrebbe attestare all’1,7%, contro l’1,4% registrato a giugno. In Italia, invece, l’Istat prevede un’inflazione pari all’1,7%, in calo dello 0,9% rispetto a giugno, ma in crescita dell’1,8% rispetto allo stesso mese del 2008 (una crescita record anno su anno).

In diminuzione, invece, il dato relativo alla disoccupazione. Dopo essere rimasto stabile all’8,6% da marzo a maggio, nel mese di giugno il dato destagionalizzato è sceso all’8,5% in Italia (era pari al 7,8% a giugno del 2009). La situazione è invece ancora stabile nell’Eurozona che, secondo l’Eurostat, a giugno ha visto un tasso di disoccupazione fermo al 10%

Anche per l’Ue a 27 stati membri, a giugno la disoccupazione è rimasta stabile rispetto al mese precedente al 9,6%. Tra in singoli stati, il tasso di disoccupazione più basso è stato registrato in Austria (3,9%) e Olanda (4,4%), mentre il più alto in Spagna (20%), Lettonia (20%) ed Estonia (19%).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Henderson: cosa cambierà sui mercati con la Brexit

Agenda del 14 ottobre

Agenda del 6 ottobre

Dati macro senza sorprese. E c’è chi parla di crescita

La quiete prima della tempesta

Gli appuntamenti di oggi

Europa Orientale, mercati promettenti

PIGS, il fanalino di coda

Previsioni Italia, Bankit e Ocse pessimisti

L’Oracolo – Gli Ufi di sua maestà

PIIGS: troppo pesanti per essere salvati

Credit Suisse: emergenti vincenti nel 2010

Amato nuovo senior advisor di Deutsche Bank

Usa, disoccupazione al 9,7%

Ocse, l’Italia sta crescendo

L’Oracolo – Il giorno dell’uomo scimmia II

Mr.Doom teme la bolla cinese

2010: nuova corsa dell’equity

2010: l’Occidente striscia, gli emergenti galoppano

2010: exit strategy nel congelatore

2010, l’anno della cautela

2010, l’anno delle tre rosse

2010: La ripresa anemica dell’Ovest

Europa – Aumenta l’inflazione

Agenda del 16 Ottobre

Agenda del 9 Ottobre

Agenda dell'8 Ottobre

Agenda del 2 Ottobre

Agenda del 30 Settembre

Agenda del 22 Settembre

Agenda del 17 Settembre

Agenda del 16 Settembre

Agenda del 20 agosto

Ti può anche interessare

Piazza Affari limita i danni, Italgas e Mps tirano il fiato

Piazza Affari chiude limitando i danni una giornata volatile: Bene industriali e utilities (Italgas ...

Wall Street consolida i record storici dopo il nulla di fatto della Federal Reserve

LA FED RESTA IMMOBILE – Alla fine la Federal Reserve ha dato agli investitori esattamente ciò ...

Tra Fintech e Mifid 2: le nuove regole del gioco a ITForum Milano

Il 2018 sarà l’anno dell’evoluzione dell’investitore. Se ne parla il 23 novembre a ITForum Mi ...