Buon inizio di settimana per le borse europee

A
A
A

Apertura in postivo per i listini del Vecchio Continente, sostenuti dal buon andamento di Tokyo. Nella notte la Bank of Japan ha annunciato un’estensione delle misure di alleggerimento monetario per contrastare l’impennata dello yen

di Redazione30 agosto 2010 | 07:00

Lunedì post-vacanziero in postivo per le borse europee, sostenute dal buon andamento della borsa di Tokyo. Il listino del Sol levante ha chiuso gli scambi in rialzo dell’1,76% dopo l’annuncio da parte della Bank of Japan (Boj) di una estensione delle misure di alleggerimento monetario per contrastare il rafforzamento dello yen. L’indice Nikkei si è portato a 9.149,26 punti, 158,20 in più della chiusura di venerdì.  L’indice Nikkei a 9.149,26 punti, 158,20 in più della chiusura di venerdì.

In Europa, il Ftse-Mib sale dello 0,36%, il Cac40 dello 0,33%, il Dax dello 0,39%. L’Eurostoxx 50 viaggia a +0,46%. PositivStabile il cambio euro-dollaro, sopra la soglia degli 1,37, in linea con le indicazioni di venerdì scorso. Le rassicurazioni del presidente della Fed, Ben Bernanke, secondo cui le autorità monetarie Usa faranno tutto il possibile per assicurare la ripresa economica sembrano al momento aver convinto i mercati. In apertura di contrattazioni sul mercato europeo il dollaro passa di mano a 1,2737 contro l’euro (1,2713 la quotazione indicativa della Bce venerdì scorso).

Questa notte il board della Bank of Japan ha annunciato ulteriori misure di allentamento quantitativo per far fronte alla recente impennata dello Yen, oltre che a nuove verifiche sulle prospettive per l’economia nipponica, fortemente legata alle esportazioni.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Wm vede all’orizzonte una correzione per l’euro

Ambrosetti, a Cernobbio il Forum fa il tagliando all’economia

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

Successo di gruppo

Credit Suisse e Lbs scoprono chi ha reso di più come azioni e bond dal 1900 a oggi

Goldman Sachs AM, ecco i tre principali rischi sui mercati

Consultinvest: regola numero uno, guardare ai fondamentali

Schroders: la debolezza dei mercati dovuta al sentiment degli investitori

La volatilità: cos’è davvero e come funziona

Padoan e Lombardo al Salone del Risparmio: strada della ripresa ancora lunga

L’ondata di vendite? Colpa degli umori

Mercati, state sereni: ci penserà mamma Fed

Insider&mercati, l’outlook globale rimane positivo

Olli Rehn a BLUERATING: “ci aspettiamo che l’Italia continui così anche dopo le elezioni”

Investire sulle aziende che comunicano apertamente conviene

La Francia rischia di diventare il nuovo malato d’Europa

Decisioni d’investimento, assicurative e previdenziali

Democratici e Repubblicani divisi sul fiscal cliff

Stimoli monetari in grado di compensare i bassi utili

Il trading online, dallo Sputnik al World Wide Web (1930-1999)

Titolo da monitorare StMicroElectronics

Titolo da monitorare Fiat Industrial

Titolo da monitorare Banca Monte dei Paschi di Siena

Arriva Bluerating, la grande fuga da Banca Network

Titolo da monitorare Eni

Titolo da monitorare Snam

Titolo a monitorare Ubi Banca

Cipro è il quinto Paese a chiedere gli aiuti all’Europa

La Germania: l’altra faccia della locomotiva d’Europa

Lse: il direttore finanziario si dimette

Giappone rivede al rialzo le stime di crescita

Fitch: sforbiciata di tre gradini alla Spagna

Ti può anche interessare

Mutui, che succederà quando la Bce interromperà il QE?

CHE SUCCEDERA’ AI MUTUI? – Se è probabile che la Banca centrale europea prosegua ancora per ...

Royal Bank of Scotland, il peggio sembra alle spalle

RBS BATTE LE ATTESE – La cura di Ross McEwan per Royal Bank of Scotland sembra iniziare a port ...

Clabo pagherà il saldo di Easy Best per contanti e non con azioni, risparmiando un milione

CLABO RIVEDE PAGAMENTO EASY BEST – Clabo in calo del 2,93% a 3,71 euro per azione sull’Aim  ...