Rumors: BpVi e Veneto Banca sarebbero solvibili per la Bce

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi4 aprile 2017 | 10:08

OK DALLA BCE A RICAPITALIZZAZIONE BPVI E VENETO BANCA – Il sospirato via libera della Bce in merito alla procedura di ricapitalizzazione preventiva cui hanno chiesto di aderire BpVi e Veneto Banca sarebbe finalmente arrivato, dopo l’accettazione dell’offerta di transazione da parte di oltre il 70% dei piccoli azionisti e l’approvazione del bilancio 2016 delle due banche. Secondo l’istituto centrale europeo, infatti, i due istituti sarebbero solvibili, pur avendo chiuso il 2016 rispettivamente con una perdita di 1,9 e di 1,5 miliardi di euro, in buona misura a causa di ulteriori decise rettifiche su crediti e accantonamenti.

FABBISOGNO DI CAPITALE COMUNICATO AD AUTORITA’ ITALIANE – Il condizionale resta d’obbligo in attesa di una conferma ufficiale alle indiscrezioni che hanno preso a circolare già ieri sera, secondo le quali la vigilanza della Bce avrebbe anche determinato il fabbisogno di capitale degli istituti, calcolato sulla base dei risultati raggiunti nello scenario avverso dello stress test dello scorso luglio. Il dato sarebbe già stato comunicato alla Banca d’Italia e al Tesoro, che provvederà a girarlo alle banche stesse.

TOCCA ALLA COMMISSIONE UE L’ULTIMA PAROLA – Nel loro piano industriale, che puntava ad una fusione entro l’anno, i due istituti al momento controllati quasi totalmente dal fondo Atlante avevano determinato un fabbisogno di capitale di circa 4,7 miliardi di euro, ma l’agenzia Bloomberg alza l’asticella e parla di un fabbisogno di 6,4 miliardi. La palla passa ora alla Commissione Ue cui spetterà (come già nel caso di Mps) l’ultima parola e che dovrà esprimersi sulle eventuali condizioni che le due banche dovranno rispettare in termini anche di taglio dei costi e ristrutturazione del perimetro di attività. A questo punto una soluzione sia per Mps  (che nel frattempo resta sospeso in borsa) sia per BpVi e Veneto Banca dovrebbe giungere nelle prossime settimane.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn42Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Ti può anche interessare

Catricalà (Oam): “Ora andiamo a pieni giri”

Il presidente dell'organismo che gestisce gli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei me ...

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con i requisiti di onorabilità

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito delle Sgr, era quella contraddistinta d ...

Poste Italiane si scalda in vista della trimestrale di inizio agosto

POSTE ITALIANE ALLUNGA IL PASSO – Anche Poste Italiane sembra apprezzare l’avvio della stagi ...