Ricerca avanzata
Home  Mercati  Di LA TUA Buro
Ecco cosa si nasconde dietro la parola spread

di    Paolo Buro  (tutti i suoi articoli)

Ultimo aggiornamento : 01-02-2012 16:23

A A A
Una lente sul differenziale di rendimento e sulle sue conseguenze

Spiegare cos’è lo spread è molto semplice, un po’ meno intuitivo è forse capirne l’importanza. In inglese spread significa diverse cose, ma in questo caso significa differenza: infatti lo spread Btp/Bund altro non è che la differenza fra i loro rendimenti. Rendimento. Se il rendimento del Btp è del 5% e quello del Bund è del 2%, lo spread è di 300 punti (ovvero del 5-2=3%). Facile, no? Lo spread può aumentare principalmente per due motivi. Il primo caso, più raro, avviene quando il rendimento del Btp resta fermo e quello del Bund scende.

Ad esempio, il Btp resta fermo al 5%, mentre il Bund scende all’1,5%, quindi lo spread è salito a 350 punti. Questo caso non è, in sé, pericoloso per il Paese: infatti non implica maggiori oneri sul debito pubblico. L’altro caso è l’inverso, ovvero quando il Btp sale e il Bund resta fermo: è il caso più frequente visto che i titoli di Stato tedeschi sono i più sicuri dell’area euro, e quindi il loro rendimento si muove poco. Se quindi lo spread sale, molto probabilmente è il nostro Btp ad avere aumentato il rendimento (per esempio al 5,5%), mentre il Bund resta al 2%. Ciò significa che dovremo pagare più interessi sul debito pubblico.

È possibile una combinazione dei due casi, ovvero il Btp sale e il Bund scende. Occorre partire dal presupposto che il rendimento di un titolo di stato (o più in generale di qualsiasi obbligazione) rappresenta anche il suo livello di rischio. In altre parole, maggiore è il rendimento e più alto sarà il rischio che l’emittente non paghi le cedole e quindi non rimborsi il capitale alla scadenza. Rischio. A parti invertite, minore è il rendimento e minore sarà il rischio dell’obbligazione. In quest’ottica, se lo spread tra Btp e Bund aumenta, significa che il rendimento del nostro Btp sta aumentando nei confronti del rendimento offerto da un’obbligazione ritenuta sicura come il Bund.

Se il rendimento del Btp aumenta, significa che il mercato percepisce (a torto o a ragione, non ha importanza dal punto di vista operativo) il nostro titolo di stato come meno sicuro rispetto all’equivalente tedesco. Se lo spread aumenta, significa che il mercato giudica in aumento il rischio default per l’Italia, ossia giudica l’Italia sempre meno affidabile. In pratica, quando lo spread tra Btp e Bund aumenta significa che i nostri titoli di stato perdono prezzo e quindi rendono di più poichè sono percepiti come sempre più rischiosi.

Quali le conseguenze dell’aumento dello spread?


È che i rendimenti dei nostri titoli di stato sono sempre più alti. Questo comporta che il governo nazionale per rendere più appetibili ossia per fare acquistare i titoli di stato dovrà offrire cedole più elevate agli acquirenti e tutto ciò non fa che accrescere il deficit statale.



Tag
buro

Articoli Correlati
Di LA TUA Buro
Se il promotore si comporta male
Di LA TUA Buro
Il problema dell’euro? È la leva
Di LA TUA Buro
Non tutto il bond vien per nuocere
Ti potrebbero interessare anche
Promotori
La passione per le opzioni binarie, un gioco d’azzardo
Banche
Ubs: Ramenghi nuovo cio per l’Italia
Primo Piano
Cosa pensare della correzione attuale?
Archivio Articoli
Non tutto il bond vien per nuocere (06 Giu - 14:31)
Il problema dell’euro? È la leva (29 Mag - 15:43)
Se il promotore si comporta male (23 Mar - 11:05)
Ecco le regole d'oro per farcela (16 Mar - 11:51)
Genesi di una bolla. Speculativa (09 Mar - 12:18)
Investimenti che fanno scintille (06 Mar - 11:18)
Meglio il trust o la fondazione? (23 Feb - 12:22)
La vera origine degli hedge fund (16 Feb - 12:06)
Asset allocation, mito da sfatare (30 Gen - 12:24)
Troppa adrenalina a volte storpia (20 Gen - 11:18)
Quanto vale la politica monetaria (12 Gen - 11:49)
Oro, le banche centrali insegnano (05 Gen - 12:38)
Formazione, la forza si vede nel cambiamento (09 Dic - 10:50)
Dogma asset allocation. Un mito? (01 Dic - 12:43)
E se lo facessimo tridimensionale? (21 Nov - 10:51)
Si scrive Etn, si chiamano cambiali (13 Ott - 11:24)
Etc, fare attenzione al sottostante (07 Ott - 12:30)
Quando il cliente ci dà una mano (03 Ott - 11:20)
Non guardarmi, non ti sento (22 Set - 11:08)

Commenti utenti  
 


Aggiungi il tuo commento
Autore
Titolo  
Commento
 
Caratteri rimasti: 1000
 
  Domanda antispam:
GNY          3       
4 B    P    N6    TT1
5SW   1PQ    M       
G G    1     B    8W7
5UJ         C6H      
   


REGOLE E CONDIZIONI DI UTILIZZO

Accetto le regole e condizioni di utilizzo


Blue Financial Communication s.r.l. chiede ai visitatori che desiderano lasciare un commento di prendere visione delle seguenti Regole e Condizioni di utilizzo. I visitatori hanno la possibilità di commentare i contenuti di questo sito nel rispetto delle seguenti regole di comportamento. Blue Financial Communication dichiara esplicitamente di non avere il controllo diretto sulle informazioni prodotte dagli utenti in relazione ai siti, di non fornire alcuna garanzia sulla legalità, accuratezza o qualità delle medesime e di non poter essere ritenuta responsabile per ciò che concerne il contenuto e le attività svolte sui siti da parte degli utenti e non gestite o controllate direttamente da Blue Financial Communication. Nel postare/commentare contenuti inseriti nei siti, gli iscritti NON debbono:

  • • Includere frasi, immagini o video che possano offendere la comunità di internet incluse espressioni sfacciate di fanatismo, razzismo, odio o irriverenza.

  • • Rendere pubbliche informazioni personali, numeri di cellulari, e-mail, domicilio, cognome ecc.

  • • Promuovere o fornire informazioni in merito ad attività illegali, o proporre danni fisici o ingiurie ai danni di qualsiasi gruppo o individuo.

  • • Includere frasi, immagini o video per promuovere attività commerciali.

  • • Offrire in vendita qualsiasi prodotto o servizio senza l’esplicito e preventivo consenso di Blue Financial Communication.

  • • Minacciare, molestare, perseguitare o abusare di altri utenti.

  • • Propagandare o sponsorizzare prodotti e/o servizi senza l’esplicito e preventivo consenso di Blue Financial Communication.

  • • Promuovere o sollecitare qualsiasi partecipazione ad iniziative che abbiano fini esclusivamente commerciali.

  • • Trattare argomenti di carattere pornografico (immagini o testi).

  • • Trattare argomenti che possano essere non adatti a ragazzi di età inferiore ai 18 anni.

Blue Financial Communication si riserva il diritto di rimuovere dai propri siti, senza preavviso, la registrazione di utenti insieme al materiale da essi prodotto qualora venissero accertate violazioni alle regole e alle condizioni d’utilizzo del sito parte dell’utente come qui descritte, riservandosi nei casi più gravi di valutare la segnalazione delle stesse violazioni alle Autorità competenti. Nell’accettare le presenti condizioni del servizio gli utenti riconoscono la propria esclusiva responsabilità per tutto ciò che verrà dagli stessi inserito nel contesto interattivo e multimediale messo a loro disposizione da Blue Financial Communication che non è in alcun modo responsabile della condotta degli utenti che violano i termini di servizio. Qualora Blue Financial Communication fosse destinataria di azioni giudiziali su iniziativa di terze parti in merito alla condotta o alla modalità di utilizzo del servizio da parte di un iscritto ai propri servizi, questi accetta espressamente di manlevare e tenere indenne Blue Financial Communication da ogni effetto pregiudizievole connesso all'azione legale e di rimborsare ogni e qualsiasi spesa e di risarcire ogni e qualsiasi danno diretto o indiretto.


 
 
AGENDA BLUERATING
Username/Email
Password
Accedi
Recupera password
Iscriviti al sito e alla Newsletter
Segnala a un amico
Abbonati al Mensile Bluerating
TOP FUNDS
blueratingTV: i video piu' visti
IN GESTIONE
GLI ARTICOLI PIU'
      Mario Draghi       Yanis Varoufakis       Angela Merkel       Jean-Claude Juncker       Carlo Messina       Giacobino       Wolfgang Schaeuble       Francois Hollande       Matteo Renzi       Mark Carney       Christine Lagarde       Maurizio Bufi       Alessandro Profumo       Alexis Tsipras       Pietro Giuliani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Blue Financial Communication srl  |  Sede sociale: Via Melchiorre Gioia, 55 - 20124 Milano, iscritta al Registro delle Imprese di Milano.
Numero di iscrizione / P.IVA 11673170152  |  Capitale Sociale: Euro 110.000,00 i.v.
Powered by CoST - Computers Services And Technologies s.r.l.

29-08-2015 18:51:30