State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi24 aprile 2017 | 12:18

STATE STREET COMMENTA I RISULTATI FRANCESI – Tanto erano stati prudenti analisti e gestori nel commentare l’attesa del primo turno delle elezioni presidenziali francesi, quanto sono divenuti propensi a commentare i risultati ora che l’esito ha confermato le previsioni senza offrire particolari sorprese. Parlando da Londra, Tim Graf, responsabile macro strategy Emea (Europa, Medio oriente e Africa, ndr) di State Street Global Markets, ha ad esempio commentato: “con Macron fortemente favorito nel testa a testa dei sondaggi rispetto a Le Pen, sembra più probabile che gli scenari di mercato negativi, incorporati nei prezzi nelle ultime settimane, siano destinati a svanire tra adesso e la fine delle elezioni”. Secondo l’esperto, “mentre la volatilità diminuisce, lo spread tra rendimenti francesi e tedeschi dovrebbe ridursi e ci aspettiamo che l’euro tragga vantaggio dalla sua recente stabilità rispetto al dollaro”.

EURO IN RIALZO, RALLY BORSE POTRA’ DURARE – In effetti è quanto sta accadendo stamane, con l’euro che dopo aver aperto sotto quota 1,84 si è riportato oltre quota 1,87 rispetto al biglietto verde. Aggiunge Bill Street, responsabile investimenti Emea di State Street Global Advisors: “È molto probabile che Le Pen sarà sconfitta nel giro di due settimane e le azioni potranno quindi continuare il loro rally fino al 2018, dato che i rischi non esistenziali potranno essere riassorbiti”.  Anche se State Street Global Advisors non si aspetta un boom dell’economia globale, nota il gestore, la crescita sta tornando così “alcuni premi al rischio moderati sul mercato delle obbligazioni scompariranno e questo probabilmente beneficerà gli asset di minore qualità”.

ULTERIORI RISCHI POLITICI GRAVERANNO SULL’EUROPA -Tuttavia è presto per cantare vittoria: nei prossimi mesi, infatti, “ci potrebbero essere altre sorprese in un calendario europeo denso di avvenimenti: le elezioni nel Regno Unito, le trattative sul debito greco, le elezioni tedesche e la possibilità di elezioni in Italia, in un futuro non così lontano, sono sufficienti a mantenere i mercati occupati”. Pertanto secondo l’esperto le strategie di protezione contro i ribassi “restano fondamentali, in quanto probabilmente il contesto di mercato resterà volatile”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Due nuovi bond da Collezione

Se il credito deteriorato si trasforma in bond

Credit Suisse, rendimento sulla rotta di Marco Polo

Credit Suisse, la bussola dei bond

Quel bond strutturato acquistato in execution only

Obbligazioni, Iccrea Banca propone un nuovo bond senior

Ccteu e Btp sono i protagonisti della nuova infornata del Mef

Banca Imi, tris di bond in dollari e rubli

UniCredit, successo per i nuovi bond cuscinetto

Bond subordinati Mps, come ottenere i risarcimenti

Iccrea banca, emesso bond da 600 milioni

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

Wall Street consolida i record storici dopo il nulla di fatto della Federal Reserve

Grecia: bene il nuovo bond a 5 anni, ma la strada è ancora lunga

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Per la Grecia è presto per tornare a emettere nuovi titoli di stato

Da Banca Leonardo un bond per puntare sull’agricoltura

Credem emette un bond da 100 milioni

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

Btp a 30 anni, nuova emissione in arrivo

Titoli di stato italiani, i rendimenti non sono adeguati al rischio

Andrew Balls (Pimco): state attenti ai titoli di stato italiani, rendonon troppo poco

Titoli di stato: la domanda spinge i rendimenti verso il basso

Btp Italia, il Tesoro riacquisterà 3 miliardi della quinta emissione

Btp Italia: quasi 8,6 miliardi collocati dell’undicesima emissione

Bond: tassi in lieve rialzo in Europa, ma calano gli spread contro Bund

Ti può anche interessare

Agli investitori stranieri oltre la metà delle spa quotate a Milano

Lo rivela un rapporto del centro studi di Unimpresa, secondo cui gli azionisti internazionali sono t ...

Bank of America in rosso a Wall Street dopo la trimestrale

SCATTANO PRESE DI PROFITTO – Seduta sottotono per Bank of America, che a Wall Street cede atto ...

Il mercato regolamentato SeDeX diventa MTF

La chiusura avverrà al termine della seduta di negoziazione del 24 novembre 2017 e il nuovo sistema ...