Glg (Man), puntare su sanitario, materie prime e consumi

A
A
A

Gli analisti sono fermamente convinti che gli ostacoli che hanno penalizzato i corsi azionari, come le scadenze dei brevetti, siano ormai superati e intendono rafforzare le posizioni nelle fasi di debolezza

di Redazione31 agosto 2011 | 09:20

Sanitario, materie prime e consumi sono tra i settori su cui Glg, società del Gruppo Man, consiglia di concentrarsi. Da ormai tre anni il settore sanitario è generalmente sottovalutato. Le previsioni di consenso indicano che è il momento di disinvestire dal comparto ma, scrivono gli analisti, “siamo fermamente convinti che gli ostacoli che hanno penalizzato i corsi azionari, come le scadenze dei brevetti, siano ormai superati e intendiamo rafforzare le posizioni nelle fasi di debolezza”.

Il segmento delle attrezzature minerarie inizia a beneficiare di forti investimenti a seguito degli elevati prezzi delle materie prime e degli ottimi flussi di cassa delle società del settore. In questo contesto emergono alcune interessanti opportunità tra le società di fine ciclo esposte alla costruzione di miniere. Le società d’inizio ciclo esposte agli investimenti minerari, come i fornitori di ricambi per il processo di produzione, hanno già registrato un picco della domanda e offrono quindi un’opportunità di short.

La ripresa economica registrata a partire dai minimi d’inizio 2009 e la crescente domanda da parte delle economie emergenti hanno spinto in forte rialzo i prezzi del petrolio. “In questo contesto”, scrivono sempre gli analisti, “ci concentriamo sulle opportunità nelle aree E&P e nei servizi petroliferi.

La storia, continuano gli esperti, insegna che le aziende high-tech di successo ottengano risultati eccellenti e duraturi, una caratteristica ovviamente molto ambita. La logica conseguenza è che le società tecnologiche che non riescono a sfondare vengono duramente punite e possono perdere più del 70% del loro valore durante una fase di forte innovazione. Si tratta dunque di un comparto molto impegnativo in termini di selezione dei titoli, ma che può anche produrre eccellenti rendimenti, soprattutto quando si è in grado di esprimere le proprie convinzioni tramite posizioni corte oltre che lunghe.

“Non condividiamo”, dichiarano gli specialisti, “l’opinione prevalente secondo cui i prezzi di metalli e minerali dovranno senz’altro subire una forte correzione nel breve periodo. Riteniamo inoltre che gli investitori non potranno continuare a ignorare la capacità degli operatori minerari di generare ingenti flussi di cassa nei prossimi anni. Consideriamo pertanto ingiustificata la bassa valutazione dei titoli minerari in base ai multipli degli utili”. In conclusione, “il settore offre chiare opportunità di alpha, ma il timing e la convinzione svolgeranno un ruolo fondamentale”.

Il settore dei beni di consumo offre opportunità d’investimento molto articolate, che rispecchiano il suo variegato panorama. Il comparto del lusso rappresenta un mezzo efficace per sfruttare la crescita di Paesi come Cina e India, dato che potrebbe espandersi a un tasso multiplo rispetto al Pil. A livello di singoli titoli, saranno particolarmente premiati quelli che hanno sviluppato o sapranno sviluppare una solida presenza in Asia.

Per finire, un tema ciclico che sta senz’altro prendendo piede è quello dei viaggi, sia d’affari che di piacere. Anche il contesto operativo per la distribuzione al dettaglio generica registra miglioramenti, pur partendo da una base di confronto molto bassa, e le valutazioni sono particolarmente convenienti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Wm vede all’orizzonte una correzione per l’euro

Ambrosetti, a Cernobbio il Forum fa il tagliando all’economia

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

Successo di gruppo

Credit Suisse e Lbs scoprono chi ha reso di più come azioni e bond dal 1900 a oggi

Goldman Sachs AM, ecco i tre principali rischi sui mercati

Consultinvest: regola numero uno, guardare ai fondamentali

Schroders: la debolezza dei mercati dovuta al sentiment degli investitori

La volatilità: cos’è davvero e come funziona

Padoan e Lombardo al Salone del Risparmio: strada della ripresa ancora lunga

L’ondata di vendite? Colpa degli umori

Mercati, state sereni: ci penserà mamma Fed

Insider&mercati, l’outlook globale rimane positivo

Olli Rehn a BLUERATING: “ci aspettiamo che l’Italia continui così anche dopo le elezioni”

Investire sulle aziende che comunicano apertamente conviene

La Francia rischia di diventare il nuovo malato d’Europa

Decisioni d’investimento, assicurative e previdenziali

Democratici e Repubblicani divisi sul fiscal cliff

Stimoli monetari in grado di compensare i bassi utili

Il trading online, dallo Sputnik al World Wide Web (1930-1999)

Titolo da monitorare StMicroElectronics

Titolo da monitorare Fiat Industrial

Titolo da monitorare Banca Monte dei Paschi di Siena

Arriva Bluerating, la grande fuga da Banca Network

Titolo da monitorare Eni

Titolo da monitorare Snam

Titolo a monitorare Ubi Banca

Cipro è il quinto Paese a chiedere gli aiuti all’Europa

La Germania: l’altra faccia della locomotiva d’Europa

Lse: il direttore finanziario si dimette

Giappone rivede al rialzo le stime di crescita

Fitch: sforbiciata di tre gradini alla Spagna

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, il tour di IWBank PI riparte da Napoli

L'iniziativa di IWBank Private Investments, che ha preso il via a maggio e che si concluderà a nove ...

LVenture si mette in luce a Piazza Affari

LVENTURE SALE IN BORSA – LVenture Group in evidenza a Piazza Affari, dove il titolo della hold ...

Wall Street perde quota, delude la trimestrale di Apple

Wall Street apre la seduta perdendo mezzo punto, complici alcune trimestrali deludenti come quella d ...