Giovedì da leoni per Mediolanum, Azimut e B. Generali

A
A
A

I titoli del BlueIndex, commento alla performance del 29 settembre 2011

Maria Paulucci di Maria Paulucci30 settembre 2011 | 13:33

Fine del mese, tempo di bilanci. In trenta giorni, e in una situazione fatta ancora di estrema volatilità, il Ftse Mib di Milano, con i recuperi degli ultimi giorni, ha perso in quattro settimane lo 0,6%. C’è da dire che la performance a cui si fa riferimento riguarda il periodo tra il 29 agosto e il 29 settembre. Detto in altre parole, non considera le vendite e le prese di beneficio di venerdì 30 settembre.

Il BlueIndex, ovvero l’indice che raccoglie 40 titoli quotati sui listini mondiali appartenenti a banche e istituzioni finanziarie, ha lasciato sul terreno il 2,6%, facendo peggio del Ftse Mib. A dimostrazione, semmai ce ne fosse ancora bisogno, che a risentire della fase di mercato sono stati soprattutto i bancari e i finanziari.

I tre titoli del risparmio gestito quotati a Piazza Affari e inseriti nel BlueIndex si avviano a chiudere il mese con un bilancio positivo. Stando ai dati riportati sul sito di Borsa Italiana nel primo pomeriggio di venerdì 30 settembre, la performance a un mese di Mediolanum fa segnare un +10,31%. In rialzo rispetto al mese prima, secondo la stessa fonte, anche Azimut (+8,88%) e Banca Generali (+5,41%). Il sito, però, evidenzia che il titolo Mediolanum in sei mesi è sceso del 28,79%. Dello stesso tono l’andamento di Azimut (-31,61%) e Banca Generali (-34,17%).

Il BlueIndex, intanto, ci ricorda che giovedì 29 settembre quasi tutti i titoli dell’indice hanno chiuso in positivo. Denaro sulle banche italiane, con Intesa Sanpaolo che ha archiviato la seduta con un +5,88% e Unicredit che ha guadagnato il 6,04%. Nel risparmio gestito la migliore è stata Mediolanum (+4,35%), seguita da Banca Generali (+2,55%) e Azimut (2,29%).

In negativo, sempre giovedì, Dexia (-3,28%). Il ministro delle Finanze francese e quello belga dovrebbero incontrarsi lunedì 3 ottobre per parlare del futuro della società, che potrebbe aver bisogno di rafforzarsi finanziariamente. Il 29 settembre deboli anche Henderson (-3,28%), Man Group (-2,22%), Schroders (-0,39%) e Skandia Old Mutual (-1,54%).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mossa (Banca Generali): “Il nostro modello di business? Sostenibile e socialmente responsabile”

Banca Generali, raccolta a razzo

Reclutamento, B. Generali leader 2017. Sul podio Bnl e Allianz Bank

Fideuram ISPB corre da sola, B. Generali insegue

Banca Generali accelera nel digital wealth management

Banca Generali pesca l’asso Dentella

Banca Generali prende due private a Carrara

Banca Generali, cala il sipario sul buy back

Banca Generali, raccolta al top ad agosto

Ragaini (B.Generali): “A breve nuove soluzioni Pir”

Personal branding: Bg Store, il negozio online per i cf

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Banca Generali, la raccolta supera i 4 miliardi

Banca Generali, i reclutamenti da qui a fine anno

Blueindex: è tempo di trimestrali ma occhio al dollaro

Banca Generali, la semestrale promossa dagli analisti

Banca Generali, il miglior semestre della storia

Banca Generali cresce puntando sul wealth management

Blueindex: la Yellen dà la carica ai titoli del risparmio gestito

Mifid 2 e Banca Generali, pioggia di lodi dagli analisti

Così Banca Generali si prepara alla Mifid 2

Banca Generali, la raccolta vola col gestito

Banca Generali premiata ai Top Legal Awards

Procapite, Life Banker Bnl in cima al ranking. Primi in gestito i cf Banca Generali

Fideuram ISPB, asso pigliatutto nel reclutamento

Banca Generali nominata Banca dell’anno

Banor Capital e Banca Generali in campo con Panatta per i bambini

Banca Generali, un solo polo fiduciario

Banca Generali cala il poker

Camellini (B. Generali): “La mia Personal Advisory sul real estate”

Banca Generali si scatena

I fondi Investec Am nella rete di Banca Generali

Bimbi in Ufficio a Banca Generali

Ti può anche interessare

S&P: il piano banche non impatta sul rating dell’Italia

Al momento il rating dell’Italia è BBB- (l’ultimo gradino della categoria investment grade) con ...

Risparmio gestito, è il turno della direttiva Ucits V

Le norme riguardano la remunerazione del personale rilevante e le sanzioni per le società di gestio ...

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

ANCHE MPS SI SBLOCCA – Dopo che si è risolva la vicenda delle due ex banche popolari venete B ...