Brexit: le banche pronte al trasloco da Londra, chi si rafforzerà su Milano?

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi3 maggio 2017 | 13:56

BARNIER E DAVIS, SCINTILLE SULLA BREXIT – Mentre Michel Barnier, capo dei negoziatori Ue sulla Brexit, esclude qualsiasi immediato negoziato su intese di transizione dato che la futura relazione tra Ue e Gran Bretagna “non verrà discussa immediatamente, perché prima dobbiamo costruire solide basi”, e dopo che David Davis, il ministro per la Brexit del governo di Theresa May, ha respinto al mittente l’ipotesi che il Regno Unito paghi 100 miliardi di euro alla Ue minacciando di lasciare il blocco senza negoziati se provocato, continuano a giungere notizie di nuove partenze da Londra verso altre capitali europee da parte delle grandi banche mondiali.

PINTO: JP MORGAN PRONTA TRASFERIRE I BANKER – In particolare in un’intervista Daniel Pinto, Ceo della divisione Corporate & Investment Bank di Jp Morgan Chase, ha sottolineato come il colosso americano intenda trasferire  centinaia di banker finora di base a Londra nei propri uffici di Dublino, Francoforte e Lussemburgo, in vista della perdita dell’accesso al mercato unico della Gran Bretagna a causa della Brexit, tra due anni. Le dichiarazioni seguono quelle rilasciate poco prima del referendum dello scorso anno che sancì la vittoria dei sostenitori della Brexit dal numero uno di Jp Morgan Chase, Jamie Dimon, secondo cui nel caso di un’uscita della Gran Bretagna dalla Ue avrebbero potuto essere trasferiti altrove fino a 4 mila banker londinesi del gruppo.

OCCORRE VEDERE CHE ACCORDO SARA’ RAGGIUNTO – “Abbiamo un piano per lo scenario in cui vi sia un accordo senza passaporto Ue per il Regno Unito” e le sue imprese, ha spiegato Pinto, aggiungendo che la banca dovrebbe a quel punto “trasferire una porzione sostanziale del proprio business per continuare a servire i nostri clienti europei”. Sarà comunque necessario, ha concluso il manager, “aspettare a vedere che genere di accordo sarà raggiunto e vedere cosa dovremo fare a quel punto”. Nella stessa situazione di Jp Morgan si trovano Deutsche Bank, che si è detta pronta a trasferire fino a 4 mila banker al momento a Londra, Barclays Bank (pronta ad attivare un piano di emergenza “in sei mesi”) e Goldman Sachs, che probabilmente inizierà i trasferimenti dal prossimo anno.

FRANCOFORTE, DUBLINO E LUSSEMBURGO LE METE FAVORITE – Francoforte e Dublino paiono al momento le due destinazioni più gettonate, almeno per istituti britannici come Barclays e Standard Chartered, mentre le americane Goldman Sachs e Morgan Stanley sarebbero maggiormente orientate a potenziare gli uffici di Francoforte e le grandi assicurazioni come Aig (American International Group) parrebbero preferire il Lussemburgo. Poche o nessuna ha finora indicato Milano come possibile destinazione, ma la city meneghina sembra non disperare di riuscire a intercettare parte degli investimenti che la riallocazione delle attività dei grandi gruppi finanziari finora basati a Londra attiverà.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn8Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Barclays vuole potenziare le attività a Dublino in vista della Brexit

Se il gestore hedge torna in banca

Barclays incriminata per i fondi ricevuti da Qatar Holding nel 2008

Banca Ifis, acquisito portafoglio misto da Barclays

Private banking: Barclays ci riprova

Trimestre in chiaroscuro per Barclays

Qatar Holding continua a cercare nuovi investimenti in Gran Bretagna

CheBanca! vuole chiudere entro giugno l’integrazione con Barclays

Blueindex: Barclays si fa vedere, frena American Express

Barclays fa scorta di liquidità

Barclays integra l’investing con l’online banking

Il futuro di CheBanca! si tinge di risparmio gestito

La trimestrale di Barclays batte le attese, grazie all’investment banking

Barclays strappa una cinquina a JpMorgan

Barclays, vicina la vendita della divisione italiana a CheBanca

Barclays will use voice recognition to let you bank

Giornata di trimestrali per le banche europee come Barclays, Ubs e Bbva

Banca Euromobiliare si rafforza a Torino

Barclays crea le emoticon finanziarie

Luxottica piace a Barclays, non così tanto al mercato

Fintech could tear apart the Banking world warns Barclays’ ex-boss

Disruptive Banking and the Role of Mobile in the Fintech Revolution

Barclays alleggerisce partecipazione in Barclays Africa Group

Barclays offre di nuovo in Uk i mutui al 100%

Barclays pronta a ridurre i suoi uffici a Canary Wharf

Blueindex: Barclays torna a brillare

Blueindex: Barclays torna in testa

Solo Barclays e Bank of America non soffrono la crisi russa

Barclays Bank stacca tutti sul Blueindex

Nuova multa per Barclays, ma il titolo sale in borsa

Unicredit soffre il giudizio di Barclays

Barclays cala su ipotesi aumento di capitale

A trasformare Barclays sarà Jes Staley

Ti può anche interessare

Piazza Affari: apertura a tutto gas per Juventus, LVenture e Leonardo

ANCHE I DATI MACRO AIUTANO PIAZZA AFFARI – Ritorno all’attività dopo il ponte del primo mag ...

Miliardari coi Bitcoin, storia dei fratelli Winklevoss

Mf racconta la vicenda dei due gemelli che hanno accusato Zuckerberg di aver loro rubato l’idea di ...

Banca Carige parte bene, poi tira il fiato

CARIGE ANCORA SOTTO I RIFLETTORI – Banca Carige avanti tutta, ma poi sul titolo scattano prese ...