Grecia: per Standard & Poor’s è default parziale

A
A
A

L’agenzia di rating statunitense ha declassato ancora il rating sui titoli a breve e lungo termine del Paese ellenico, portandoli a…

di Redazione28 febbraio 2012 | 09:10

A un passo dal default vero e proprio. Ieri a mercati chiusi è arrivata un’altra doccia fredda per la Grecia che si è vista ancora declassata da Standard & Poor’s. L’agenzia di rating statunitense ha infatto abbassato il giudizio di Atene portandolo a SD, cioè default selettivo, o parziale. E il downgrade ha interessato sia i titoli a lungo termine che quelli a breve, rispettivamente da CC e C a SD, spiegando che la decisione è legata al fatto che “sono venute meno le garanzie su alcune obbligazioni”.

La decisione arriva a tre giorni dal lancio dell’operazione di swap (o scambio) dei titoli greci, a cui sono chiamati i creditori privati dopo il difficile accordo raggiunto una settimana fa.

Ma Atene getta acqua sul fuoco: “Il nuovo taglio del rating era atteso e tutte le sue conseguenze sono state anticipate grazie alle decisioni prese dal Consiglio europeo e dall’ Eurogruppo, Dello stesso avviso il presidente dell’Eurogruppo Jean Claude Juncker che ha preso atto della decisione ampiamente scontata, sottolineando di aspettarsi una forte partecipazione dei creditori privati all’operazione di cancellazione del debito pubblico, lanciata venerdì scorso.  Si tratta comunque di un downgrade, quello di S&P, che porta per la prima volta un Paese dell’eurozona a subire un tale rating. E che segue quello già deciso, nei giorni scorsi, da un’altra agenzia di rating, Fitch, che la scorsa settimana aveva ribassato Atene, portandone il voto a C da CCC. Intanto, sempre S&P ha anche rivisto anche in negativo l’outlook del Fondo salva-Stati, l’ Efsf. Una decisione che riflette l’outlook negativo di Francia e Austria.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs Wm vede all’orizzonte una correzione per l’euro

Ambrosetti, a Cernobbio il Forum fa il tagliando all’economia

Le criticità dei mercati alla prova dell’intelligenza del rischio

Peters: “La prossima crisi sarà devastante”

Successo di gruppo

Credit Suisse e Lbs scoprono chi ha reso di più come azioni e bond dal 1900 a oggi

Goldman Sachs AM, ecco i tre principali rischi sui mercati

Consultinvest: regola numero uno, guardare ai fondamentali

Schroders: la debolezza dei mercati dovuta al sentiment degli investitori

La volatilità: cos’è davvero e come funziona

Padoan e Lombardo al Salone del Risparmio: strada della ripresa ancora lunga

L’ondata di vendite? Colpa degli umori

Mercati, state sereni: ci penserà mamma Fed

Insider&mercati, l’outlook globale rimane positivo

Olli Rehn a BLUERATING: “ci aspettiamo che l’Italia continui così anche dopo le elezioni”

Investire sulle aziende che comunicano apertamente conviene

La Francia rischia di diventare il nuovo malato d’Europa

Decisioni d’investimento, assicurative e previdenziali

Democratici e Repubblicani divisi sul fiscal cliff

Stimoli monetari in grado di compensare i bassi utili

Il trading online, dallo Sputnik al World Wide Web (1930-1999)

Titolo da monitorare StMicroElectronics

Titolo da monitorare Fiat Industrial

Titolo da monitorare Banca Monte dei Paschi di Siena

Arriva Bluerating, la grande fuga da Banca Network

Titolo da monitorare Eni

Titolo da monitorare Snam

Titolo a monitorare Ubi Banca

Cipro è il quinto Paese a chiedere gli aiuti all’Europa

La Germania: l’altra faccia della locomotiva d’Europa

Lse: il direttore finanziario si dimette

Giappone rivede al rialzo le stime di crescita

Fitch: sforbiciata di tre gradini alla Spagna

Ti può anche interessare

Banche italiane: per Credit Suisse tre fattori alla base del recupero in borsa

BANCHE ITALIANE IN RIPRESA – Lo sconto a cui trattano le banche italiane rispetto ai loro conc ...

Piazza Affari apprezza la semestrale di Mediobanca

MEDIOBANCA SALE DOPO I CONTI – Mediobanca in rialzo a Piazza Affari, dopo che la banca d’aff ...

Consulenti finanziari, training class: mettetevi alla prova con il codice deontologico

La risposta esatta alla domanda pubblicata ieri, a proposito dei rami vita, era quella contraddistin ...