Banche in crisi: per le ex popolari venete servono più capitali privati

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi19 maggio 2017 | 11:27

ANCORA PROBLEMI PER LE EX POPOLARI VENETE – Banche in crisi: i problemi sembrano non finire per le due ex banche popolari venete (BpVi e Veneto Banca), controllate per poco meno del 100% dal fondo Atlante, che hanno chiesto, come Mps, l’intervento dello stato attraverso un’operazione di ricapitalizzazione precauzionale per poter varare la quale occorre un via libera da Bruxelles che continua a non arrivare. Secondo quanto riferisce la stampa italiana, la Commissione Ue avrebbe anzi chiesto di alzare il contributo dei privati al salvataggio di un altro miliardo di euro.

CHI METTERA’ I CAPITALI PRIVATI? – Ma poiché il fondo Atlante, che di recente ha rilevato 2,2 miliardi di euro di Npl delle tre ex “good bank” acquisite da Ubi Banca pagandoli il 32,5% del valore lordo di libro (ossia 715 milioni, di cui 200 di finanziamento e fino a 515 milioni di mezzi propri), ha finito le risorse, a pagare il conto potrebbero essere nuovamente le banche “sane” di maggiori dimensioni, in assenza di qualsivoglia investitore interessato a venire in soccorso. Solo dopo l’arrivo di capitali freschi privati, potrà quindi partire la ricapitalizzazione precauzionale.

DEVE CAMBIARE IL MODO DI FAR BANCA IN ITALIA – Un’operazione prevista dalla legge “salva risparmio” con cui lo stato italiano ha stanziato fondi per complessivi 20 miliardi (ma di questi almeno 6,6 miliardi dovrebbero essere iniettati in Mps, a fronte di 2,2 milioni di oneri addossati agli investitori istituzionali privati). A mancare non sono dunque i capitali, quanto la volontà (soprattutto privata) di investirli: per come viene svolta ora in Italia con istituti stretti tra la continua crescita dei crediti deteriorati e l’evoluzione “disruptive” promossa dalla fintech, l’attività bancaria continui infatti ad essere troppo poco redditizia e troppo rischiosa per attrarre investitori. Le banche italiane, popolari e non, saranno in grado di cambiare o dovranno rassegnarsi a un ruolo sempre più marginale?

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn2Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Intesa Sanpaolo sale in Borsa, pronta a comprare asset da Bpvi e Veneto Banca

Piazza Affari: oggi occhio a Intesa Sanpaolo e Banca Carige

Moody’s lima i rating delle banche australiane

Blueindex: a tener banco è sempre la crisi bancaria italiana

Piazza Affari: occhio alle banche

Aumento Banco Santander, la lista dei potenziali collocatori si allunga

Attica Bank pronta a dimezzare la sua esposizione ai crediti deteriorati

Unicredit e Intesa Sanpaolo prudenti dopo nuove voci su salvataggio banche venete

Banco Popular, per Single Resolution Board non c’erano alternative al bail in

Banche italiane promosse dagli investitori istituzionali

Banco Popular, non passa la paura

Indicazioni positive per Credem

Mps tira un sospiro di sollievo, Bpvi e Veneto Banca non ancora

Banca Carige soffre il rischio ribaltone

Banche: per Mps la soluzione si avvicina, per ex popolari venete ancora no

Piazza Affari in rosso, pesano le troppe incertezze sul comparto bancario

Germania, 800 banche a rischio

Banco Bpm sotto i riflettori, c’è interesse per gli Npl secured

Banche Italiane, le sofferenze (lorde) tornano sopra i 200 miliardi

Rumors: BpVi e Veneto Banca sarebbero solvibili per la Bce

Banche e reti, chi darà più dividendi

La Brexit costerà caro al Regno Unito e alle sue banche

Bce: all’ultima asta Tltro protagoniste ancora una volta le banche italiane

Credit Suisse torna ad aumentare i bonus per non perdere i migliori talenti

Banche italiane, iniezione di liquidità per oltre 50 miliardi

Spagna: Bankia e Banco Mare Nostrum presto sposi?

Blueindex: Credit Agricole torna in testa in una giornata positiva per i bancari europei

Mps, la Bce ha girato alla Commissione Ue le informazioni necessarie per valutare piano

Ubi Banca in rosso dopo giudizio Goldman Sachs e voci aumento

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Credit Suisse vuole prestare sempre di più ai clienti facoltosi

Ti può anche interessare

Blueindex: a Old Mutual l’ultima vittoria di tappa di ottobre

Old Mutual sale dell’1,1% l’ultima seduta di ottobre e conquista la vetta della classifica giorn ...

Istat: nel 2015 Pil a +0,7%, pressione fiscale resta ferma al 43,4%

L'Istat lima il dato sulla crescita del Pil 2015 a +0,7%. Il Pil italiano vale oltre 1.642 miliardi, ...

Bluerating: Mps a tutto gas dopo candidatura Falciai alla presidenza

Mps sembra apprezzare la candidatura di Alessandro Falciai alla presidenza e chiude con un violento ...