Npl sotto i riflettori: Visco bacchetta, Mediocredito Fvg si muove

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi31 maggio 2017 | 16:14

VISCO: NPL RENDONO ITALIA VULNERABILE – Il tema delle sofferenze e dei crediti non performanti (Npl) che appesantiscono da anni i conti del sistema bancario italiano resta sotto i riflettori anche nelle considerazioni finali del governatore di Banca d’Italia, Ignazio Visco, che oggi ha ricordato come proprio gli Npl assieme ad un debito pubblico elevato “riducono i margini di manovra dello stato e degli intermediari finanziari” e come “entrambi rendono vulnerabili l’economia italiana alle turbolenze sui mercati”.

MEDIOCREDITO FVG CEDE 400 MILIONI NPL – Anche per questo assume rilievo la notizia che Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia Spa ha sottoscritto ieri un accordo vincolante con Bain Capital Credit, investitore specializzato nell’acquisto di crediti “non performing”, per la cessione pro soluto per cassa di un portafoglio di crediti deteriorati, prevalentemente garantiti da ipoteche su immobili, per un valore lordo di libro pari a circa 400 milioni di euro. L’efficacia della cessione è condizionata alla sottoscrizione da parte dei soci dell’aumento di capitale inscindibile per 80 milioni di euro, deliberato dall’assemblea degli azionisti lo scorso 28 aprile.

COINVOLTO IL 70% DELLE SOFFERENZE IN BILANCIO – Come già previsto dal piano industriale 2017-2019, la cessione di una parte rilevante dei crediti deteriorati e l’aumento di capitale sono operazioni tra di loro strettamente connesse e imprescindibili per la banca, ricorda una nota, aggiungendo che l’operazione di cessione “riguarda una dimensione di oltre il 70% delle sofferenze e di circa il 65% dei crediti deteriorati totali della banca al 31 dicembre 2016”. Si tratta pertanto “di un’operazione unica nel sistema bancario italiano per la riduzione del portafoglio dei crediti deteriorati della banca che va a conseguire”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

Ubi Banca, sono in arrivo novità importanti per i crediti deteriorati

Atlante II compra 2,2 miliardi di Npl lordi da tre good bank per 515 milioni

Mps: un modello di business da rivedere nel credito alle imprese

Banco Popular Espanol vuole accelerare pulizia di bilancio

Nuovi vincoli in arrivo per le banche europee

La strategia di Bper per i crediti problematici e deteriorati piace al mercato

Good bank, slitta il termine di presentazione delle offerte

Renzi: vicina intesa con Ue, il numero delle banche deve calare

Eurogruppo ed Ecofin a consulto sulla crisi bancaria europea

Banca Ifis continua a comprare portafogli Npl

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

Banca Sistema sottotono dopo acquisizione Beta Stepstone

Banche italiane, il governo studia un piano di aiuti post Brexit

Mps si scalda in scia a voci su avvio asta per piattaforma Npl

Da cessione banche risolte si otterrà meno del previsto

Visco (Bankitalia): piu’ fusioni e taglio dei costi, ridurre le sofferenze

Bce: i rischi per il settore finanziario europeo non stanno calando, anzi

Fmi: come gestire la crisi del credito bancario italiano

Intesa Sanpaolo cede pro soluto portafogli crediti “in bonis”

Mps, mercato scommette su buona riuscita cessione Npl

CrowdFundMe integra piattaforma e nuove procedure di pagamento

KKR annuncia: Pillarstone sbarca in Grecia (e cresce in Italia)

Bridge bank: le offerte arrivano ma dall’estero

Lombard Odier: Bce intende rendere costoso detenere liquidità

Visco (Bankitalia): in Italia c’è un problema di educazione finanziaria

Bpvi, fissata la forchetta per l’aumento: 0,1-3 euro

Padoan: riformare e rafforzare banche non è questione solo di Npl

S&P’s: Atlante porta benefici a breve, ma chi partecipa rischia a lungo

Atlante vorrebbe sostenere le banche, ma non afferra Cometa

Bernstein: altro che 5 miliardi, per eliminare sofferenze serve ben altro

Ti può anche interessare

Anche Banco Bpm arresta la sua corsa in borsa

BANCO BPM FERMA LA SUA CORSA A PIAZZA AFFARI – Si arresta per il momento la corsa di Banco Bpm ...

Piazza Affari: la settimana si chiude in rosso

PIAZZA AFFARI ANCORA IN CALO – Settimana che si chiude in rosso per Piazza Affari, con l’ind ...

Unicredit sottotono nonostante Pioneer e Yapi Kredi

UNICREDIT SOTTOTONO, IL 3 LUGLIO CLOSING PER PIONEER – Unicredit in calo dello 0,76% a 15,73 e ...