Pir, a qualcuno piace vincere facile?

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi5 giugno 2017 | 17:31

PIR: OCCHIO AL BENCHMARK – Milano Finanza torna a fare le pulci ai Pir, i piani individuali di risparmio, mettendo in evidenza come appaia essere prassi diffusa che molti fondi comuni prevedano, accanto ad una commissione di gestione, fissa, anche una commissione di incentivo o di performance, su base percentuale, riconosciuta alla società di gestione all’ottenimento di rendimenti superiori a un parametro (benchmark), prestabilito.

A QUALCUNO PIACE VINCERE FACILE? – Non vi sarebbe in questo alcuna particolare differenza coi normali fondi comuni d’investimento, se non fosse che tali benchmark, nel caso dei prodotti riconducibili ai Pir, apparirebbero essere scelti in modo differente dalle varie società di gestione del risparmio, con alcune case che avrebbero adottato indici monetari per riuscire ad ottenere più facilmente i bonus sulla gestione.

IL COSTO FINISCE COL GRAVARE SULL’INVESTITORE – Una pratica che di fatto penalizzerebbe gli investitori che si troverebbero a sostenere costi persino superiori a quelli dei fondi comuni, che già secondo le analisi di Mediobanca difficilmente sono stati in grado negli ultimi decenni di offrire rendimenti netti superiori a quelli ottenibili con strumenti finanziari a basso grado di rischio come i titoli di stato a breve termine.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pir, quale collegamento con le Pmi?

Pir, quali sono i vantaggi fiscali?

Bini Smaghi (Arca Fondi): “Perché sono nati i Pir”

Pir, porte aperte al real estate

Boom per le polizze Pir

I fondi Pir detengono il 23% del flottante su Aim Italia

Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

I Pir sfondano quota 10 miliardi

Pir, raccolta verso gli 11 miliardi

Banca Mediolanum, per Mediobanca è un titolo da comprare

Pir, la raccolta vola ancora

Con FidesPIR il portafoglio è su misura

Jerusalmi (Borsa Italiana): “Dai Pir nuovo impulso al mercato immobiliare”

Jerusalmi (Borsa Italiana): “Nessuna bolla sui Pir”

Banca Mediolanum, lo spot sui Pir in anteprima

Crédit Agricole Vita lancia la strategia sui Pir assicurativi

Arca Fondi Sgr gestisce oltre 1,5 miliardi in fondi Pir

Algebris debutta sul mercato dei Pir

Guibout (Axa IM): positivi sulle banche nonostante le incognite

Axa Italia entra nel mercato dei Pir con Investimento Italia

Pir, Bastianelli (Fides Società Fiduciaria): vi presento il nostro servizio

Pir, Assogestioni si fa qualche domanda sulle linee guida del Mef

Pir, anche i minori possono averne uno

Rossi (Bankitalia): “Non sottovalutare i rischi dei Pir”

Piani individuali di risparmio, focus con Banca Widiba

Pir, raccolta col turbo fino al 2021

E. Doris (B.Mediolanum): “Pir, volano per mercati e imprese”

Ragaini (B.Generali): “A breve nuove soluzioni Pir”

Deutsche Am debutta sul mercato dei fondi Pir

iShares, ecco l’Etf a misura di Pir

Amundi lancia un Etf Pir compliant

Maione (Investec AM): “Pir? No grazie”

Banca Mediolanum, volano i profitti e le masse

Ti può anche interessare

Barclays vuole potenziare le attività a Dublino in vista della Brexit

BARCLAYS GUARDA A DUBLINO PER IL DOPO BREXIT – Barclays sta parlando con le autorità finanzia ...

Anima, raccolta di marzo a 267 milioni

Il totale delle masse gestite a fine marzo 2017 è di circa 73,7 miliardi di euro, con un aumento di ...

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

HSBC ORMAI HA SVOLTATO – La svolta decisa sei anni fa dal numero uno (ormai in uscita) di Hsbc ...