Cucchiani: sì alla Tobin Tax, ma solo se su scala globale

A
A
A

Il consigliere delegato di Intesa Sanpaolo è intervenuto sul tema a margine dell’88esima Giornata Mondiale del Risparmio.

di Redazione31 ottobre 2012 | 12:30

NO A SPEREQUAZIONI – La tassazione su transazione finanziarie ha un senso se applicata a tutti i Paesi. Ne è convinto Enrico Cucchiani, consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, che a margine dell’88esima Giornata Mondiale del Risparmio, in scena oggi a Roma, ha osservato: “se la Tobin Tax non viene applicata su scala globale, si creano sperequazioni”.

NON CI PUO’ ESSERE UN PORTO FRANCO – “Sarebbe una tassa intelligente se applicata su scala globale, ma ci vuole un accordo generale”, ha continuato Cucchiani. “Non ci può essere un porto franco che non paga la Tobin Tax”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Bluerating, Wall Street resta in stato di grazia

WALL STREET SEGNA NUOVI RECORD – La giornata di riposo ha fatto bene a Wall Street, tornata ie ...

Poste Italiane si scalda in vista della trimestrale di inizio agosto

POSTE ITALIANE ALLUNGA IL PASSO – Anche Poste Italiane sembra apprezzare l’avvio della stagi ...

Blueindex: BlackRock in spolvero, Mps resta il titolo più volatile

BlackRock si è messo in luce sul Blueindex venerdì e pare intenzionato a concedere il bis oggi, me ...