Banco Popular, per Single Resolution Board non c’erano alternative al bail in

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi7 giugno 2017 | 09:54

BANCO PUPULAR, VIA ALLA RISOLUZIONE – Cala il sipario su Banco Popular Espanol: una nota del Single Resolution Board ha annunciato stamane che “le condizioni per una risoluzione sono state raggiunte e precisamente: l’entità sta fallendo o è probabile che fallisca”, “non vi sono prospettive ragionevoli che alcuna misura alternativa del settore privato o azione del supervisore prevenga il fallimento dell’istituto in un lasso di tempo ragionevole” e pertanto “la risoluzione sarebbe necessaria per il pubblico interesse”. Dopo l’annuncio delle autorità europee, a Piazza Affari i titoli bancari provano a rimbalzare, con l’eccezione di Banco Bpm, in calo dello 0,8%.

NON VI ERANO ALTERNATIVE AL BAIL IN – Svaniscono così le speranze della banca di accedere a una procedura di ricapitalizzazione precauzionale come quella concessa, sia pure in modo condizionato, all’italiana Mps e come stanno provando da mesi a chiedere anche Bpvi e Veneto Banca.  Essendo state raggiunte le condizioni per una risoluzione, spiega la nota del Single Resolution Board (Srb), “l’Srb ha adottato uno schema di risoluzione che prevede la vendita dell’istituto”, decidendo di vendere l’istituto al Banco Santander che in una propria nota ha già fatto sapere di essere pronta ad aumentare il capitale da 7 miliardi per rafforzare il capitale di Banco Popular.

BANCO SANTANDER COMPRA L’ISTITUTO PER 1 EURO – Nell’ambito della procedura di bail-in adottata, “il valore di tutte le azioni esistenti (Common equity tier 1) e gli strumenti Additional tier 1 è stato azzerato, mentre gli strumenti Additional tier 2 sono stati convertiti in nuove azioni, che saranno trasferite al Banco Santander al prezzo di 1 euro”. I clienti del Banco Popular beneficeranno dell’adozione dello schema di risoluzione e del trasferimento di Banco Popular “ad una larga e robusta istituzione finanziaria”, aggiunge la nota del Srb, sottolineando come la decisione “consenta la prosecuzione della fornitura di funzioni critiche e servizi a individui e piccole imprese da parte di Banco Popular e, in particolare, i servizi di ricezione di depositi e di erogazione di prestiti”.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn1Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mps: ultime novità in arrivo dall’assemblea

Koenig: il bail in non aumenta il rischio contagio

Borse prudenti dopo annuncio Banco Espirito Santo

Ti può anche interessare

Sapa acquisisce Brigoni

Operazione nel settore della componentistica per l’automotive ...

Banca Generali oltre 5 miliardi

La raccolta netta crescerà nel 2016. Spinta anche dal reclutamento, il cui pay-back è atteso in 3 ...

Le case del cinema in vendita online

Tra gli immobili in vendita su Immobiliare.it ci sono la villa di Cortina che fu scenario sia de La ...