Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi23 giugno 2017 | 13:30

QUANTO COSTERA’ SALVARE BPVI E VENETO BANCA? – Quale sarà il costo finale della “soluzione quasi di sistema” alla crisi di Bpvi e Veneto Banca? Se le autorità europee avvalleranno la proposta di Intesa Sanpaolo, secondo l’economista e blogger Mario Seminerio, il costo a carico dei contribuenti italiani potrebbe lievitare dai 4,7 miliardi ipotizzati nel caso di una ricapitalizzazione precauzionale, che di fatto non è più possibile dopo che il tentativo di trovare istituti disposti a versare “volontariamente” 1,25 miliardi di euro come chiesto dalle autorità europee è fallito, a 10-12 o forse anche 15 o più miliardi.

VALUTARE OFFERTE CONCORRENTI – Così, spiega Seminerio, il costo potrebbe infine rivelarsi anche superiore agli ipotizzati 11 miliardi di oneri che sarebbero potuti ricadere sul sistema bancario privato nel caso di un bail-in. Che fare, dunque, per evitare l’ennesimo bagno di sangue per i contribuenti italiani? Ad esempio si sarebbe dovuto/si dovrebbe bandire un contest ad evidenza pubblica, suggerisce Seminerio, così da non avere di fronte solo l’offerta di Intesa Sanpaolo, evitando di dover pensare a sussidi “ad bancam” per concludere l’operazione.

TABU’ DA INFRANGERE: COINVOLGERE BOND SENIOR – Sarebbe poi importante secondo l’esperto coinvolgere anche “gli obbligazionisti senior sino a concorrenza di quanto necessario a ripristinare la funzionalità della banca”. Anche perché, conclude l’esperto, “tutto verte sugli obbligazionisti senior, in queste procedure. Non capirlo vuol dire condannarsi a ripetere la storia, e massacrare i contribuenti”. Un aspetto che evidentemente la classe politica italiana non riesce o non vuole cogliere: sapranno coglierlo le autorità europee, imponendo un aggiustamento di tiro per il via libera all’operazione?


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Ti può anche interessare

Banco Bpm in rialzo, mercato apprezza possibilità nuova cessione di sofferenze

CONTINUANO LE PULIZIE DI BILANCIO – Banche italiane ancora sotto i riflettori e il tema è sem ...

La blockchain oltre il bitcoin, rivivi il webinar

Il video e le slide dell'evento online a portata di click ...

J.P. Morgan Asset Management, cosa aspettarsi sui mercati (nel lungo termine)

J.P. Morgan Asset Management ha formulato alcune previsioni di lungo termine sui mercati ì in occas ...