Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi26 giugno 2017 | 10:41

CREDIT SUISSE: LIETO FINE PER LE BANCHE ITALIANE – Un’operazione buona per Intesa Sanpaolo, che oggi sale con decisione a Piazza Affari, e un “happy ending” per le banche italiane. Questo il commento a caldo degli analisti di Credit Suisse alla decisione di varare un “salvataggio” di Bpvi e Veneto Banca che potrebbe costare fino a 17 miliardi di euro ai contribuenti italiani. Per mesi il governo, ricordano gli esperti, ha provato a salvare le due ex popolari venete, ma gli sforzi sono cessati il 23 giugno quando la Bce ha decretato che le due banche erano “fallite o prossime al fallimento” e pertanto la procedura di ricapitalizzazione precauzionale non poteva essere concessa e le due banche dovevano essere sottoposte a procedure di liquidazione in base alla normativa italiana.

OPERAZIONE NEUTRA PER L’ISTITUTO DI CARLO MESSINA – Con Intesa Sanpaolo che ha accettato di acquistare al costo simbolico di un euro “certi asset” sani dei due istituti a fronte di 4,785 miliardi di euro di contributi versati dal governo italiano per evitare che l’operazione avesse un impatto sui coefficienti patrimoniali della banca o rendesse necessario un aumento di capitale (come fatto da Banco Santander per rilevare il Banco Popular Espanol, ndr), lo stato (che rimborserà all’80% del valore 200 milioni di bond subordinati collocati a risparmiatori retail, mentre Intesa Sanpaolo contribuirà per ulteriori 60 milioni) si accollerà un ulteriore rischio di perdite fino a 12 miliardi di euro, ma potrà cercare di recuperare parte della cifra tramite la gestione degli asset conferiti alla bad bank (Npl e crediti in bonis ad elevato rischio) come già accaduto anni fa col salvataggio del Banco di Napoli (ceduto all’Istituto San Paolo di Torino, poi confluito nella stessa Intesa Sanpaolo, ndr).

OUTPERFORM, TARGET A 2,9 EURO, LA BORSA FESTEGGIA – Morale della favola: per gli analisti svizzeri il titolo Intesa Sanpaolo merita un rating di “outperform” (farà meglio del mercato) e un target price di 2,9 euro, mentre per il settore bancario italiano nel suo complesso dovrebbe essere stato rimosso il “rischio sistemico” connesso a questa vicenda. Un lieto fine che per il titolo della banca guidata da Carlo Messina significa un rialzo del 3,2% a Piazza Affari, dove stamane l’azione sala a 2,7 euro dopo che sono passati di mano circa 66 milioni di pezzi, col Ftse Mib che tira a sua volta un sospiro di sollievo guadagnando l’1,09% con altri titoli bancari come Banco Bpm (+2,52%), Bper Banca (+2,77%), Mediobanca (+2,54%), Ubi Banca (+3,46%) e Unicredit (+2,73%) che ringraziano la generosità dello stato italiano e delle istituzioni europee.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Ti può anche interessare

Creval, Bper e Banca popolare Sondrio in rosso a Piazza Affari

La seduta vede prevalere le vendite su Creval, che nel weekend ha approvato la trasformazione in Spa ...

Carmignac: attenti a Donald Trump, è un rigoroso neo mercantilista

TRUMP NEO-MERCANTILISTA – Il programma economico di Donald Trump non è né incoerente né imp ...

Dow Jones sopra i 20 mila punti per la prima volta nella sua storia

DOW JONES SOPRA I 20 MILA PUNTI – Avvio di seduta positiva a Wall Street, dove l’indice Dow ...