L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi27 giugno 2017 | 13:26

FTSE BANCHE BEN IMPOSTATO – Le ultime novità di questi giorni hanno offerto un supporto al comparto bancario italiano, con l’indice Ftse Banche Italia risalito oltre gli 11.000 punti, nuovamente vicino a quegli 11.500 punti segnati a metà maggio che rappresentano i massimi dal 2016. In particolare dopo le dichiarazioni del presidente della Bce, Mario Draghi, secondo cui il fattore che incide di più sull’attuale, modesta, inflazione è la volatilità dei prezzi dell’energia i trader hanno ripreso a vendere i bond, presagendo un rialzo dei tassi che potrebbe penalizzare il reddito fisso ma fare bene alla redditività dei titoli bancari europei.

TREND A LUNGO TERMINE ANCORA NEGATIVO – Peraltro, notano gli analisti tecnici, la tendenza di lungo periodo dell’indice Ftse Banche Italia appare tuttora negativa, tanto che per parlare di inversione del trend ribassista occorrerà attendere almeno fino al raggiungimento della soglia dei 18mila punti, circa un 60% sopra gli attuali livelli. E’ pur vero che dalla seconda parte del 2016 si è registrato un trend rialzista di breve/medio periodo che ha ricevuto a inizio maggio una prima importante conferma col superamento dei massimi di inizio anno in area 10.200 punti.

POSSIBILE RIALZO ESTIVO DEL 12% – Quota che ha fatto da supporto anche nella scorsa settimana consentendo anzi di riaccendere il rimbalzo di queste ultime sedute e che porta gli analisti a interpretare la recente fase correttiva come un consolidamento fisiologico rispetto al movimento di recupero intermedio in atto che sembra avere come obiettivi un ritorno sugli 11.500 punti prima e attorno ai 12.300 punti poi, sui massimi del marzo 2016, vale a dire un potenziale rialzista rispetto ai valori correnti del 12% circa. L’estate porterà nuovi recuperi per le banche italiane e per Piazza Affari nel suo complesso? Le premesse sembrano esserci tutte.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Caso Galloro, la risposta di Südtirol Bank

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana

Banche, in Europa fusioni all’orizzonte

Consulente sospeso, riabilitato, risospeso e poi radiato

Consulenza, tra banche e reti non c’è storia

Massimo Doris vale 100 milioni

Bancari e consulenti, quando un robot li sostituirà

Südtirol Bank pesca l’asso da Fideuram

Fineco, quanto è buono il gestito nella raccolta

Diamanti, si ritiri chi può

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Ti può anche interessare

Citigroup promuove i Pir, plaude a Banca Mediolanum

I PIR PIACCIONO ANCHE A CITIGROUP – Secondo gli esperti di Citigroup i fondi Pir (Piani indivi ...

Banco Bpm, ecco le filiali in chiusura

Continua la cura dimagrante della rete del terzo gruppo bancario italiano, come previsto dal piano i ...

Poste Italiane attende i conti, non risente di via libera a Ddl concorrenza

POSTE ITALIANE ATTENDE I CONTI – Poste Italiane resta in rialzo a Piazza Affari, sostenuta dal ...