New York parte piano, poi allunga il passo

A
A
A

Dopo una partenza prudente a causa di dati macro altalenanti e della tensione che permane in Ucraina, la borsa di New York vede gli indici chiudere in recupero, così come i bond

Luca Spoldi di Luca Spoldi27 febbraio 2014 | 21:47

WALL STREET SALE DOPO AVVIO PRUDENTE – Nonostante dati macro contrastanti e il permanere di uno stato di tensione in Ucraina a Wall Street dopo un avvio prudente tornano a prevalere gli ordini d’acquisto, così a fine giornata il Dow Jones guadagna lo 0,46%, l’S&P500 segna +0,49%, il Nasdaq sale dello 0,63% e le small cap del Russell 2000 crescono dello 0,53%. Tra le blue chip guadagnano Verizon Communication, Goldman Sachs e Boeing mentre cedono McDonald’s, Nike e Caterpillar.

BENE I BOND, STABILI ORO E PETROLIO – Dal canto loro i bond vedono il rendimento sul decennale calare sul 2,64% e quello del trentennale sul 3,60% anche se Janet Yellen parlando oggi alla Commissione Bancaria del Senato ha ribadito quanto già a inizio mese, ossia che la Federal Reserve proseguirà nel rallentamento dei suoi acquisti di bond sul mercato. L’oro rimbalza sui 1.330,80 dollari l’oncia (2,8 dollari più di ieri), l’argento resta a 21,31 dollari (2 centesimi sopra l’ultima chiusura) e il petrolio scivola sui 102,28 dollari al barile (una trentina di centesimi sotto il precedente fixing).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Ti può anche interessare

Prelios rimbalza, Mediobanca ha concluso le sue attività

PRELIOS RECUPERA TERRENO – Torna a salire Prelios, che a inizio pomeriggio oscilla sugli 11,2 ...

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

BCE, TUTTO FERMO – Nessuna nuova, buona nuova: la Banca centrale europea (Bce) conferma come p ...

Grecia: dubbi della Ue sulla sostenibilità del debito post bailout

ATENE DEVE TAGLIARE ANCORA IL DEBITO – La Grecia avrà bisogno di un ulteriore riduzione del d ...