Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi14 luglio 2017 | 12:15

REFLATION TRADE GIA’ INCORPORATO NEI PREZZI – Il “reflation trade” (la scommessa che ci si avvii verso un periodo di reflazione, ossia di prezzi e tassi che tornano a crescere, ndr) è già nei prezzi dei titoli bancari europei, almeno a breve termine. Lo segnalano gli analisti di Credit Suisse notando come dopo il discorso di Mario Draghi (Bce) del 27 giugno, le minute degli ultimi meeting di Bce e Federal Reseve e l’ultima raffica di dati macro il rendimento sui Bund sia passato dallo 0,25% allo 0,55%, mentre i titoli delle banche europee hanno sovraperformato gli indici di mercato del 7%.

A LUNGO TERMINE LA CORSA E’ SOLO INIZIATA – A lungo termine, tuttavia, ci troviamo all’inizio e non certo alla fine del “reflation trade”. Le banche trattano a livelli che implicano un rialzo di circa lo 0,4% dei tassi a breve termine. Un rialzo di un punto percentuale dei tassi a breve porterebbe, secondo le stime degli esperti svizzeri, ad un incremento del 9% degli utili delle banche e renderebbe le attuali quotazioni di altrettanto più “a sconto” rispetto al multiplo corrente di 11,9 volte gli utili 2018 attesi finora.

ANCHE INTESA SANPAOLO TRA I TITOLI PREFERITI – Secondo gli analisti le banche spagnole, che da inizio anno hanno corso maggiormente, hanno per ora pienamente incorporato le attese di tassi a breve più elevati. Meglio puntare su nomi che abbiano una qualità del credito migliore dei concorrenti, siano in grado di sfruttare la situazione a loro vantaggio e siano ancora quotate a livelli di multipli non eccessivi. Tra i nomi preferiti vi sono l’italiana Intesa Sanpaolo (che dovrebbe ricevere un buon apporto in termini di futuri utili dall’acquisizione delle parti “sane” delle banche venete), le spagnole Bankia e Banco Mare Nostrum e la danese Nordea Bank.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Intesa Sanpaolo sale in Borsa, pronta a comprare asset da Bpvi e Veneto Banca

Piazza Affari: oggi occhio a Intesa Sanpaolo e Banca Carige

Moody’s lima i rating delle banche australiane

Blueindex: a tener banco è sempre la crisi bancaria italiana

Piazza Affari: occhio alle banche

Aumento Banco Santander, la lista dei potenziali collocatori si allunga

Attica Bank pronta a dimezzare la sua esposizione ai crediti deteriorati

Unicredit e Intesa Sanpaolo prudenti dopo nuove voci su salvataggio banche venete

Banco Popular, per Single Resolution Board non c’erano alternative al bail in

Banche italiane promosse dagli investitori istituzionali

Banco Popular, non passa la paura

Indicazioni positive per Credem

Mps tira un sospiro di sollievo, Bpvi e Veneto Banca non ancora

Ti può anche interessare

Unicredit cede il 32,8% di Bank Pekao per 2,4 miliardi

UNICREDIT ESCE DA BANK PEKAO – Preannunciata da settimane, una nota diffusa stamane prima dell ...

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

OTTIMISMO RAZIONALE – L’ottimismo degli investitori continua a essere sostenuto dalla percez ...

Le Pen o Macron? I consigli di Marzotto Sim in vista delle presidenziali in Francia

Marzotto Sim descive due scenari di versi in vista delle prossime elezioni presidenziali francesi. E ...