Petrolio: Opec e Russia valutano estensione tagli

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi24 luglio 2017 | 13:45

PER IL PETROLIO SI GUARDA A SAN PIETROBURGO – Fari puntati sull’andamento delle quotazioni petrolifere, dopo il tonfo (-2,5%) segnato venerdì, nel giorno in cui a San Pietroburgo si riuniscono i paesi Opec e la Russia per valutare l’estensione dei tetti alla produzione. Secondo le prime indiscrezioni rilanciate dall’agenzia Bloomberg, non sarebbero in agenda tetti alla produzione di Nigeria e Libia, finora esclusi dai tagli concordati.

ANCORA NESSUN TETTO PER NIGERIA E LIBIA – La Nigeria intende infatti raggiungere l’obiettivo di 1,8 milioni di barili al giorno (contro gli 1,733 milioni di fine giugno), mentre la Libia punta a 1,25 milioni di barili al giorno (a fine giugno era arrivata a 0,85 milioni di barili al giorno). Mentre il primo paese sarebbe tuttavia già pronto, in linea di massima, a limitare a quel livello la produzione, la Libia non ha ancora neppure intavolato una primissima trattativa in merito.

VOCI DISCORDANTI ANCHE DAL GOLFO – Dal canto suo l’Arabia Saudita ha dichiarato che se sarà necessario è disposta ad estendere i tagli oltre marzo 2018, mentre l’Oman, al contrario, ha già fatto sapere di non ritenere necessari ulteriori e più profondi tagli alla produzione. Anche il Kuwait ha confermato che tagli più profondi non sono per ora in discussione, aggiungendo però che in quel caso occorrerebbe convocare un meeting straordinario dell’Opec. Nel frattempo il petrolio oscilla poco sopra i 46 dollari al barile, una trentina di centesimi sopra i livelli di venerdì.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street: le parole della Yellen (Fed) fanno recuperare terreno ai bond e alla borsa

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Qatar isolato dopo attentato londinese

Trump vuole dimezzare la riserva strategica di petrolio degli Usa per fare cassa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Petrolio in recupero, possibile proroga ai tagli produttivi

Dopo attacco missilistico Usa alla Siria borse in calo, salgono bond, oro e petrolio

Petrolio: è il Ceo di Ultra Petroleum il meglio pagato al mondo

Petrolio: Citigroup ritiene necessario proroga tagli Opec per riequilibrio mercato

Petrolio, la Russia supera l’Arabia Saudita

Petrolio sotto tono, le tensioni Usa-Iran rafforzano il dollaro

Ancora un avvio prudente per Wall Street

Petrolio: dopo giugno probabile stop ai tagli produttivi

Petrolio: cinque cose da tenere a mente secondo WisdomTree

Inflazione in ripresa in Eurolandia, ma l’Italia resta in coda

Petrolio in allungo, Saipem ringrazia

Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Wall Street perde quota, delude la trimestrale di Apple

Petrolio troppo a buon mercato, l’Arabia Saudita deve emettere bond

Wall Street in calo, i dati cinesi preoccupano gli investitori

Petrolio: per Goldman Sachs prezzo di 52,5 dollari al barile in media nel 2017

Banche in festa a Wall Street, il rialzo dei tassi pare più vicino

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Borse in frenata, ancora incertezze su Deutsche Bank

Seduta rialzista per Wall Street, bene anche oro, petrolio e bond

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Petrolio: le scorte continueranno a crescere ancora per un anno

Opec, in calo ad agosto la produzione petrolifera

Ti può anche interessare

Petrolio: dopo giugno probabile stop ai tagli produttivi

ARABIA SAUDITA NON PENSA DI ESTENDERE TAGLI – Non ci sarà probabilmente la necessità di este ...

S&P Global Ratings: la volatilità è destinata a rimenere alta sugli emergenti

EMERGENTI, QUADRO RESTA VOLATILE ANCHE IN EMEA– Quali sono le prospettive per le economia emer ...

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

MIGLIORANO LE PROSPETTIVE DELLA BORSA DI TOKYO – Che prospettive offre il mercato azionario di ...