Bpm si raffredda dopo mattinata in rialzo

A
A
A

Dopo aver aperto la mattina in ulteriore allungo Bpm, che ieri ha visto salire al 100% la percentuale di sottocrizione dell’aumento da 500 milioni, tira il fiato imitata da Creval

Luca Spoldi di Luca Spoldi28 maggio 2014 | 16:38

BPM SI SGONFIA Bpm volatile a Piazza Affari, dove il titolo prima sale dell’1,25% sino a sfiorare i 67 centesimi per azione, per poi ridiscendere sotto la chiusura della vigilia a 65,8 centesimi (-0,30%) con quasi 88 milioni di pezzi passati di mano. Ieri intanto si è rapidamente chiusa l’offerta dei diritti relativi all’aumento di capitale rimasti inoptati. Tutti i diritti (16,7 milioni) sono stati collocati al prezzo unitario di 0,075 euro, per un controvalore di 2,58 milioni di euro.

AUMENTO SOTTOSCRITTO AL 100% – L’aumento da 500 milioni si conclude così col pieno successo nonostante sia emerso che il fondo Athena Capital, controllato dal finanziere Raffaele Mincione, abbia sottoscritto meno di un terzo della propria quota spettante, avendo poi dichiarato di non voler investire ulteriormente in assenza di un sostanziale cambiamento di governance. Sempre oggi il Credito Valtellinese (che ha in corso un aumento di capitale da 400 milioni) perde circa il 2,4% scivolando appena sotto la soglia di 1 euro per azione, nonostante che nel fine settimana l’amministratore delegato Miro Fiordi abbia aperto alla possibilità di una “fusione alla pari” a partire dal 2015.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Etf, la corsa continua anche nel secondo trimestre

CONTINUA LA CORSA DEGLI ETF – L’industria globale degli ETF obbligazionari ha registrato imp ...

Nasce Italiafintech

Il gruppo di lavoro opererà per sostenere la crescita e promuovere una nuova cultura dei servizi fi ...

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

OCCHI PUNTATI SU LONDRA – Ultima riunione di una banca centrale “importante” prima dello s ...