A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi25 luglio 2017 | 10:57

CRYAN SALVERA’ DEUTSCHE BANK DA SE STESSA? – Riuscirà John Cryan a salvare Deutsche Bank da se stessa? Se lo chiede l’agenzia Bloomberg ricordando come il 56enne banchiere britannico a capo del colosso tedesco sia riuscito a far superare il momento peggiore, legato agli scandali finanziari di questi ultimi anni, eppure negli ultimi due anni la banca ha accumulato altri 8 miliardi di euro di perdite mentre molti altri concorrenti tornavano a registrare degli utili.

I DANNI DI UN TRADING TROPPO AGGRESSIVO – Una cultura “aggressiva” nel trading ha danneggiato la reputazione dell’istituto riguardo i suoi clienti, investitori e regolatori, aggiunge Bloomberg, ricordando come ancora lo scorso giugno i trader del gruppo tedesco abbiano perso 60 milioni di dollari in una scommessa errata in derivati, cosa che suggerisce che quanto meno vi siano ancora dei problemi nelle pratiche di risk management.

SI RIPARTE DALLE FONDAMENTA, MA SERVIRANNO ANNI – La decisione di non ritirarsi dalle attività di intermediazione ed anzi cercare di approfittare dei passi indietro di alcuni concorrenti, dopo il 2008, per guadagnare quote di mercato non ha pagato, così Cryan ha deciso di ricostruire il gruppo dalle fondamenta e col Progetto Oak Tree intende rifocalizzarne le attività sulla Germania. Un progetto che mira a recuperare anche valori fondamentali persi in questi anni rafforzando i controlli legali, rinnovando i sistemi informatici, ridisegnando la cultura del trading e ribilanciando la base clienti. Tutte operazioni che richiederanno anni per riuscire, così la prudenza continua a prevalere tra gli investitori.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Blueindex: in attesa di una soluzione per Bpvi e Veneto Banca i titoli bancari calano

Ti può anche interessare

Amundi, il retail spinge la raccolta del semestre, utili a quota 308 milioni

RACCOLTA RETAIL IN CRESCITA – Risultati in decisa crescita per il gruppo Amundi nei primi sei ...

Cfo Sim diventa Nomad sull’Aim

La società specializzata nelle attività di family office accompagnerà anche le piccole e medie im ...

Bank of England tiene i tassi stabili, ma emergono divisioni nel board

TASSI FERMI IN INGHILTERRA, PER ORA – La Bank of England ha lasciato invariato, come da attese ...