Le parole di Messina fanno bene a Intesa Sanpaolo

A
A
A

Intesa Sanpaolo in allungo, dopo che l’amministratore delegato Carlo Messina ha confermato che nelle prossime settimane dovrebbe arrivare l’accordo sui crediti da ristrutturare

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 maggio 2014 | 14:41

INTESA SANPAOLO SALE DOPO PAROLE MESSINA – Intesa Sanpaolo in gran spolvero in una mattinata che vede gli indici azionari europei muoversi a breve distanza dalle chiusure di ieri. L’amministratore delegato dell’istituto, Carlo Messina, ha confermato parlando coi giornalisti a margine dell’odierna assemblea annuale di Banca d’Italia, a Roma, che le trattative tra Intesa Sanpaolo, Unicredit, Kkr e Alvarez & Marsal per trovare una soluzione per gestire un portafoglio dei crediti in ristrutturazione sono ormai in fase molto avanzata e potrebbe chiudersi già nelle prossime settimane.

ACCORDO IN VISTA SU CREDITI DA RISTRUTTURARE – Lo scorso 22 aprile una nota congiunta delle quattro società aveva annunciato la sigla di un memorandum d’intesa per “sviluppare e realizzare insieme una soluzione innovativa, finalizzata a ottimizzare le performance e massimizzare il valore di un selezionato portafoglio di crediti in ristrutturazione attraverso la gestione attiva degli asset e l’apporto di nuove risorse finanziare”. I crediti da conferire dovrebbero essere inizialmente pari a 1 miliardo di euro per istituto, ma secondo alcune fonti vicine alle trattative la cifra potrebbe salire con successivi apporti. Nel complesso a Intesa Sanpaolo fanno capo 57 miliardi di euro di crediti deteriorati (di cui 46 miliardi dovranno essere dismessi nei prossimi 4 anni), 87 miliardi a Unicredit (che punta a tagliare il totale di 55 miliardi entro il 2018).

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo premiata a Londra come banca italiana dell’anno

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Sorpresa Fideuram, si riparla di quotazione

Ti può anche interessare

Ci sono sempre più milionari in tutto il mondo

CONTINUA A CRESCERE LA RICCHEZZA PRIVATA – La ricchezza finanziaria privata continua a crescer ...

La Brexit costerà caro al Regno Unito e alle sue banche

BREXIT AMARA PER LE BANCHE INGLESI – Brutte notizie per le banche britanniche: secondo quanto ...

Creval in allungo a Piazza Affari, si allontana ipotesi aumento

ANCHE CREVAL SI METTE IN LUCE – In questi ultimi giorni di giugno c’è spazio anche per Crev ...