Wall Street consolida i record storici dopo il nulla di fatto della Federal Reserve

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi27 luglio 2017 | 10:11

LA FED RESTA IMMOBILE – Alla fine la Federal Reserve ha dato agli investitori esattamente ciò che essi aspettavano: nulla. Ieri sera, infatti, la riunione del Fomc si è conclusa con la conferma dei tassi ufficiali sul dollaro nel range dell’1%-1,25% fissato il mese scorso dopo il secondo rialzo dei 0,25% dei tassi da inizio anno (il quarto dallo scorso anno), pur sottolineando come il mercato del lavoro continui a migliorare e l’attività economica a crescere “moderatamente”. Dopo l’annuncio Wall Street ha consolidato i propri record storici, col Dow Jones a quota 21.711 (+0,45%), l’S&P500 a 2.477 punti (+0,03%) e il Nasdaq che ha chiuso a 6.422 punti (+0,16%).

UN ALTRO RIALZO DEI TASSI ENTRO FINE ANNO – La banca centrale Usa ha infatti aggiunto che l’inflazione continua a restare sotto l’obiettivo del 2%, così nonostante abbia ribadito che alzerà i tassi almeno un’altra volta entro fine anno, i mercati continuano a “prezzare” l’eventualità che alle parole seguano i fatti attorno al 50%, come dire che il rialzo se ci sarà potrebbe avvenire più verso fine anno che in autunno e non essere seguito da altri ritocchi prima del 2018.

AVVIO RIDUZONE ATTIVO DI BILANCIO IN AUTUNNO? – Confermata anche l’intenzione di iniziare a ridurre l’attivo di bilancio, salito da meno di 900 miliardi a 4,5 triliardi di dollari dopo gli acquisti dei tre programmi di quantitative easing lanciati dopo l’esplodere della crisi del 2008, ma nessuna indicazione viene data sui tempi e sui modi, se non che si dovrebbe iniziare “relativamente presto” con la vendita di alcuni asset. Anche in questo caso l’indicazione è in linea con le attese che parlano di un avvio dall’autunno.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bond subordinati Mps, come ottenere i risarcimenti

Iccrea banca, emesso bond da 600 milioni

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

Grecia: bene il nuovo bond a 5 anni, ma la strada è ancora lunga

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Per la Grecia è presto per tornare a emettere nuovi titoli di stato

Da Banca Leonardo un bond per puntare sull’agricoltura

Credem emette un bond da 100 milioni

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

Btp a 30 anni, nuova emissione in arrivo

Titoli di stato italiani, i rendimenti non sono adeguati al rischio

Andrew Balls (Pimco): state attenti ai titoli di stato italiani, rendonon troppo poco

Titoli di stato: la domanda spinge i rendimenti verso il basso

Btp Italia, il Tesoro riacquisterà 3 miliardi della quinta emissione

Btp Italia: quasi 8,6 miliardi collocati dell’undicesima emissione

Bond: tassi in lieve rialzo in Europa, ma calano gli spread contro Bund

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Goldman Sachs: consigli tattici per chi investe in bond

Coeure: tassi a breve negativi, non dipende dalla Bce

Il Kenya è il primo Paese al mondo a vendere bond solo su mobile

Campari in rialzo, Goldman Sachs e Barclays migliorano target price e giudizi

Societe Generale lancia un’obbligazione in dollari

Il bond di Azimut fa il pieno in un giorno

Azimut, per il bond rendimento attorno al 2,25%

Borse e bond in festa in Europa dopo rialzo tassi Fed ed elezioni olandesi

Ti può anche interessare

Grecia: bene il nuovo bond a 5 anni, ma la strada è ancora lunga

TASSI IN CALO PER IL NUOVO BOND – Atene è tornata sul mercato dei capitali emettendo un nuovo ...

AcomeA alla scoperta dei Pir

La Sgr mette a confronto investitori e imprenditori, da Milano a Bologna. ...

Atlante II compra 2,2 miliardi di Npl lordi da tre good bank per 515 milioni

ATLANTE II COMPRA GLI NPL DELLE GOOD BANK – Un altro “pezzo” del salvataggio delle “good ...