Wall Streeet: Du Pont pesa più di Juncker

A
A
A

Mentre in Europa Juncker è il nuovo presidente del Consiglio Ue, a Wall Street il profit warning di Du Pont pesa più della trimestrale di Nike. Ne approfittano i T-bond

Luca Spoldi di Luca Spoldi27 giugno 2014 | 15:03

DU PONT PESA SU WALL STREET – Mentre i capi di stato e di governo della Ue nominano il cristiano-democratico Jean-Claude Juncker, ex premier del Lussemburgo e per otto anni già presidente dell’Eurogruppo, nuovo presidente del Consiglio Ue (provocando la stizzita replica del premier inglese David Cameron secondo cui la decisione renderà più difficile convincere i britannici a rimanere nella Ue), a Wall Street il Dow Jones oscilla a -0,11%, l’S&P500 è indicato a -0,08%, il Nasdaq è stabile (+0,01%) e le small cap del Russell 2000 guadagnano un misero 0,06%.

ANCORA IN GUADAGNO I BOND – Pesano sul mercato il taglio delle previsioni di utili da parte di Du Pont (in calo di quasi 4 punti), mentre la trimestrale migliore delle attese consente a Nike di guadagnare terreno (+1,77%).  Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale scivolare ancora sino sul 2,51% e quello sul trentennale sul 3,34%, l’oro risale sui 1319,7 dollari l’oncia (2,8 dollari più di ieri), l’argento resta sui 21,17 dollari (1 centesimo di guadagno) ed il petrolio oscilla sui 105,69 dollari, appena 14 centesimi sopra la precedente chiusura.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bond subordinati Mps, come ottenere i risarcimenti

Iccrea banca, emesso bond da 600 milioni

Bank of America: attenti agli emittenti “zombie” in caso di rialzo dei tassi in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

Fideuram Ispb colloca un bond di Intesa Sanpaolo

Wall Street consolida i record storici dopo il nulla di fatto della Federal Reserve

Grecia: bene il nuovo bond a 5 anni, ma la strada è ancora lunga

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Per la Grecia è presto per tornare a emettere nuovi titoli di stato

Da Banca Leonardo un bond per puntare sull’agricoltura

Credem emette un bond da 100 milioni

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

State Street: rendimenti sui T-bond e dollaro visti in calo dopo ultima mossa Fed

Btp a 30 anni, nuova emissione in arrivo

Titoli di stato italiani, i rendimenti non sono adeguati al rischio

Andrew Balls (Pimco): state attenti ai titoli di stato italiani, rendonon troppo poco

Titoli di stato: la domanda spinge i rendimenti verso il basso

Btp Italia, il Tesoro riacquisterà 3 miliardi della quinta emissione

Btp Italia: quasi 8,6 miliardi collocati dell’undicesima emissione

Bond: tassi in lieve rialzo in Europa, ma calano gli spread contro Bund

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Goldman Sachs: consigli tattici per chi investe in bond

Coeure: tassi a breve negativi, non dipende dalla Bce

Il Kenya è il primo Paese al mondo a vendere bond solo su mobile

Campari in rialzo, Goldman Sachs e Barclays migliorano target price e giudizi

Societe Generale lancia un’obbligazione in dollari

Il bond di Azimut fa il pieno in un giorno

Azimut, per il bond rendimento attorno al 2,25%

Ti può anche interessare

Piersimoni (Pictet Am): “Elezioni tedesche, così i risultati influenzeranno il mercato”

Continuità con le politiche attuate finora dalla Merkel o integrazione europea più veloce. Ecco i ...

Brexit: le banche pronte al trasloco da Londra, chi si rafforzerà su Milano?

BARNIER E DAVIS, SCINTILLE SULLA BREXIT – Mentre Michel Barnier, capo dei negoziatori Ue sulla ...

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

PETROLIO, SALE PRODUZIONE USA E LIBIA – Ulteriore debolezza in vista per il petrolio: il numer ...