Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi2 agosto 2017 | 12:31

LONDRA IN POLE POSITION – Sarebbe il London Stock Exchange (Lse) della City di Londra ad essere in pole position per accogliere (assieme al listino di Ryad) il debutto di Saudi Aramco, colosso petrolifero controllato dall’Arabia Saudita valutato attorno ai 2 mila miliardi di dollari (ossia più del doppio dei 782 miliardi di Apple, attualmente il titolo con la maggiore capitalizzazione al mondo) che l’anno prossimo dovrebbe collocare una prima quota del 5% circa sui mercati.

UNA DECISIONE PRINCIPESCA – A prendere una decisione definitiva nei prossimi mesi sarà Mohammed bin Salman, da poco proclamato principe ereditario saudita (nonché primo Vice primo ministro, ministro della Difesa e presidente del Consiglio per gli affari economici e di sviluppo). Scondo fonti citate da Bloomberg Londra sarebbe in vantaggio, grazie alle proposte di modifica delle normative che se approvate consentiranno agli stati di quotare le proprie controllate sul segmento premium del Lse, segmento che consente l’accesso ad una platea di investitori più ampia di quella del segmento standard, anche solo con un flottante del 5% rispetto al 25% finora necessario.

IN TANTI PROVANO A TENTARE ARAMCO – A cercare di contendere a Londra l’ambita Ipo restano al momento Wall Street (che potrebbe essere penalizzata dal rischio di cause che i famigliari delle vittime dell’11 Settembre potrebbero a quel punto intentare ad Aramco sul suolo statunitense), ma anche Hong Kong (la Cina è uno dei principali clienti di Aramco), Tokyo, Singapore (principale centro d’intermediazione sul petrolio di tutta l’Asia) e la piccola, ma specializzata, borsa di Toronto, dove già ora i titoli legati all’energia pesano per oltre terzo del S&P/TSX Composite Index.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Lvmh: preconsuntivo trimestrale batte le attese, il lusso sta riaccelerando

Ti può anche interessare

Banca Carige, c’è maretta ai piani alti

TENSIONI IN SENO AL CDA – L’aumento di capitale da 450 milioni di euro si avvicina e il clim ...

Giornata ricca di tensione per le borse europee e Wall Street

OGGI TROPPE INCERTEZZE PER LE BORSE – L’incertezza geo-politica torna a pesare sui listini a ...

Calano le tensioni sul mercato, specialisti fanno il pieno di titoli di stato

BTP E CCTEU, TUTTO ESAURITO IN ASTE SPECIALISTI – Forte domanda da parte degli specialisti nel ...